Ischia-Cosenza: il commento dei protagonisti · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Ischia-Cosenza: il commento dei protagonisti

Print Friendly, PDF & Email

cosenza-calcio-stemmaAgenore Maurizi (allenatore Ischia).
Riportiamo le dichiarazioni di mister Maurizi raccolte dai colleghi di Jonica radio:
“Il Cosenza è una squadra cinica e quadrata. L’Ischia ha creato 8-9 occasioni da rete e se vogliamo contestare la mia squadra vuol dire strumentalizzare tutto. Ribadisco che il Cosenza ha giocatori di categoria superiore e penso che noi abbiamo tenuto testa per tutta la partita.

Se il Cosenza non perde da due mesi un motivo ci sarà. Non è venuto ad Ischia per fare passerella anzi, ha giocato la partita e credo che la mia squadra ha disputato una delle migliori partite in questo campionato. Il nervosismo dei miei giocatori ci sta perché ci tenevano a vincere.

La posta in palio era troppo alta. La lotta per la salvezza comunque è ancora aperta per noi e cercheremo fino alla fine di raggiungerla”.


 

Andrea Arrigoni (centrocampista Cosenza)
“Abbiamo disputato una buona partita cercando di vincerla. Purtroppo abbiamo subito il pareggio su calcio di rigore ma in fondo va bene così”.

Nel corso degli allenamenti hai sempre provato la traettoria nei calci di punizione. Questa volta è andata bene.

“La posizione era centro sinistra per cui, anche se Fornito era accanto a me, toccava a me battere a rete. Ho calciato bene e la palla ha avuto la parabola che volevo”.

Sembrano trascorsi anni luce quando il Cosenza navigava nelle zone basse della classifica. Con questo pareggio è stata posta la parola fine sul discorso salvezza, mercoledì 22 alzerete la Coppa Italia al cielo (con i dovuti scongiuri naturalmente). Molti tifosi parlano di “triplete” se conquisterete anche l’ammissione alla TIM Cup il prossimo anno.

“Dopo il brutto inizio di stagione nessuno avrebbe pensato che il Cosenza si sarebbe salvato con due mesi in anticipo. Abbiamo fatto bene e vogliamo continuare a fare bene perché finire bene l’anno darebbe un senso a tutti questi sforzi profusi. Onestamente finire male non risalterebbe tutto quanto è stato fatto fino ad ora. Noi cercheremo di vincere tutte le partite fino al termine del campionato. Se non ci riusciremo saranno stati bravi i nostri avversari perché noi fino alla fine daremo sempre il massimo”.

A fine gara abbiamo visto i giocatori dell’Ischia particolarmente nervosi. Cosa vi imputavano?

“Loro sicuramente oggi si giocavano tanto ai fini della salvezza in questa partita. Per loro si trattava di un incontro da ultima spiaggia. Hanno cercato di intimorirci e di innervorise la partita ma è normale che capitasse.A parti inverse penso che noi ci saremmo comportati allo stesso modo”.

pubblicità

loading...