Pallanuoto maschile serie B: è tempo di “BELLA” PLAY OUT per la Tubisider Cosenza · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Pallanuoto maschile serie B: è tempo di “BELLA” PLAY OUT per la Tubisider Cosenza

Print Friendly, PDF & Email

pallanuoto_1Tutto in una gara il destino della Tubisider Cosenza, la “bella” play out di Sabato 6 Giugno (ore 18,00 ) che determinerà se la prossima stagione sarà ancora in serie B.

Contro l’Anzio la formazione allenata da Francesco Manna dovrà dare fondo a tutte le proprie energie e sfruttare il fattore vasca che finora ha influito positivamente nei confronti diretti. Tubisider Cosenza ed Anzio hanno dato vita a due gare di play out equilibratissime, terminate con una rete di scarto, ai rigori in casa vinse la prima partita la compagine calabrese, nelle quattro frazioni vinse la compagine laziale vinse la seconda partita.

Ora si ritroveranno ancora di fronte per l’ultimo incontro di una stagione interminabile e senza possibilità di appello. Nonostante il perfetto equilibrio visto nelle precedenti “sfide” la Tubisider Cosenza può recriminare maggiormente per non essere riuscita a concretizzare più di una occasione proprio in gara due, sprecando molto contro una compagine che psicologicamente sapeva di non potere sbagliare ed essere obbligata a vincere ad ogni costo, cosa non facile, ma di questo Chiappetta e compagni non hanno saputo approfittarne.

Questa volta c’è da mettere in vasca quel qualcosa in più che potrebbe fare la differenza, basterebbe un ulteriore piccolo sforzo che sarebbe determinante. Francamente al di là del valore dell’Anzio e nel pieno rispetto dell’avversario la Tubisider Cosenza deve avere la consapevolezza di potercela fare e del resto lo ha dimostrato. “Dobbiamo assolutamente vincere la gara più importante della intera nostra stagione – sottolinea il presidente onorario Giancarlo Manna – dimostrando di meritare la categoria, per tutte le difficoltà che siamo riusciti a superare nell’intera stagione, dovute al rinnovamento totale della squadra e alla inesperienza di quei nostri giovani che abbiamo inserito in prima squadra.

Ora bisogna compiere un ulteriore sforzo, perché possiamo battere l’Anzio, seppure si tratti di una squadra spigolosa, ma abbiamo dimostrato di poterci riuscire. Mi aspetto come sempre il pubblico delle grandi occasioni, che saprà farci sentire il proprio calore e ci inciti, spingendoci verso la salvezza”.

pubblicità

loading...