Pallanuoto femminile A1: la Città di Cosenza affronta il Plebiscito Padova · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Pallanuoto femminile A1: la Città di Cosenza affronta il Plebiscito Padova

cosenza_pallanuoto_femminile_a1Incontro di cartello per la Città di Cosenza, che nella seconda giornata di ritorno, della serie A1 femminile di pallanuoto in programma Sabato 20 Febbraio affronterà in trasferta alle ore 15.00 il CS Plebiscito Padova.

Contro l’imbattuta e a punteggio pieno capolista, fare risultato sarebbe una impresa “titanica”, ma al di là dei pronostici, nello sport, le partite vanno sempre giocate.

Certo non è da questo genere di incontri che bisognerebbe raccogliere punti, ma la Città di Cosenza non è disposta ad essere vittima sacrificale e si opporrà con tutte le proprie forze alla squadra di casa per “strappare” un risultato positivo. Al di là di come andrà a finire, confronti come questi aiutano senz’altro in un percorso di crescita.

E del resto la formazione guidata da Marco Capanna lo ha dimostrato anche nell’incontro vinto la scorsa settimana contro la terza forza del campionato. Nella gara di andata la Città di Cosenza seppe tenere testa per un paio di tempi alla squadra Campione d’Italia prima di essere battuta.

Da quella partita la compagine calabrese è cresciuta sul piano dell’esperienza e della qualità del gioco. “Sarà importante dimostrare che rispetto alla gara di andata siamo un’altra squadra – osserva il tecnico Marco Capanna – e consapevoli dei nostri limiti cercheremo di essere perfetti e intensi inseguendo dall’inizio alla fine il risultato”.

Importante sarà affrontare le patavine con lo spirito giusto, a partire dall’approccio alla partita, al giocare con intensità e le motivazioni per fare bella figura ci sono tutte, poi vada come vada.

“Un test importante – sottolinea il presidente Giancarlo Manna – per testare il percorso di crescita portato avanti finora. Sicuramente non andremo con lo spirito dimesso, ma con la giusta carica agonistica, desiderosi e vogliosi di mettere in difficoltà l’indiscussa capolista.

Le motivazioni non ci mancheranno per fare bene e sono convinto che la squadra darà il massimo per fare bella figura. Partite di questo spessore saranno stimolanti per le nostre giocatrici”.

Commenta