Pallavolo Femminile: Sensation-Deseta 3-2, a Siderno una sconfitta inattesa · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

Pallavolo Femminile: Sensation-Deseta 3-2, a Siderno una sconfitta inattesa

deseta_cosenza_pallavolo_femminile_1Con l’accesso ai play off conquistato e archiviato, la nostra squadra si è presentata a Siderno senza la Luciani e con Prezioso e Donnici ancora lontane dalla forma migliore, dopo gli infortuni.

La Sensation in piena lotta per non retrocedere, oltre a presentare la n. 16 Agostino (ex Cuore Reggio Calabria) pienamente determinata, faceva scendere in campo due veterane della pallavolo, la brasiliana De Moraes e la reggina Foti, da poco ingaggiate, ambedue con passati  in categorie di prestigio.

Quello che però ha fatto la differenza è stata la motivazione. Le ragazze di mister Peppe Greco hanno dato l’anima dal primo secondo all’ultimo, spinte da un consistente pubblico,  coscienti che questa partita avrebbe potuto essere l’ultima spiaggia per salvarsi, mentre le nostre hanno acceso la lampadina ad intermittenza. Certo quando hanno schiacciato sul pedale hanno dominato vistosamente, men che meno in alcune fasi dove hanno ceduto lo scettro dell’incontro a De Moraes e compagne.

Ora se sia giusto o meno che alcune squadre nei momenti topici del campionato si rafforzino andando a pescare straniere o atlete svincolate, pagandole fior di quattrini, togliendo spazio a chi ha sudato prima,  è un fatto che già l’anno scorso la nostra società ha criticato nella finale play off, quando la società Cuore Reggio Calabria rivoluzionava il proprio assetto ingaggiando diverse nuove atlete ed una bulgara. Noi pensiamo e lo diremo a viva voce nelle sedi delegate, che sia giusto stoppare i tesseramenti in un dato periodo della stagione, per consentire un regolare svolgimento del campionato senza penalizzare alcuno.

Fin quando però i regolamenti lo consentono si può solo esprimere un’opinione, e la nostra è stata o lo è ancora, molto chiara: noi puntiamo sulle atlete  che si impegnano nel corso della stagione  e solo su ragazze del luogo, qualunque sia il traguardo che si raggiunge.

La cronaca della partita si può dividere in tre fasi. Il primo set con le nostre ragazze  scese in campo con supponenza e senza la necessaria concentrazione, memori della facilità con cui avevano superato a Cosenza le avversarie nella partita del girone d’andata: in ritardo in ricezione anche su palle pilotate con un muro inesistente o fuori tempo.

Dall’altra parte le sidernesi hanno puntato su una partenza  al massimo, considerato anche la non più giovane età delle nuove. Il dominio della Sensation va persino oltre la semplice lettura del parziale: 25 a 22. Dal secondo set si nota un evidente calo fisico delle locali e ne approfittano le nostre riprendendo in mano la disputa con un netto dominio tattico e fisico, ricominciando a macinare  bel gioco e  giuste trame che portano ad un ribaltamento del punteggio dei set (14/25 e 19/25 e 1 a 2). Anche il quarto set inizia sulla stessa falsa riga dei due precedenti. Il dominio  dei colori rossoblu si manifesta con chiarezza. Arriviamo ad avere  anche sette  punti di vantaggio, fino ad arrivare al 20 – 22 (a nostro favore), quando su di noi scende la notte ed un black out  colpisce il nostro sestetto.

La vicinanza all’ 1 a 3 crea uno stato di appagamento che “blocca” la mente e il fisico. Le locali non credendo ai propri occhi, recuperano le poche energie ormai a disposizione, ringraziano, sorpassano e vincono il set per  25 a 23 portandosi sul 2 a 2 con l’incredulità di mister Crispino che va su tutte le furie. Per smuovere il blocco mentale sopraggiunto il tecnico rossoblu tenta invano nel quinto set il tutto per tutto rivoluzionando il sestetto base inserendo  Donnici, Girasoli e Manfredi. Niente da fare.

L’incontro si chiude sul 3 a 2 per la Sensation e 15 a 12 nel  tie break. Due punti per la formazione di Siderno che giustamente a fine gara ha festeggiato per una vittoria che è tutto ossigeno e  che la allontana  dalle zone caldissime della retrocessione.

Ritorniamo a Cosenza con l’amarezza che  con un po’ più di testa, di spirito gruppo, di sacrificio in campo e di concentrazione avremmo portato a casa il bottino pieno. Se guardiamo al bicchiere mezzo pieno teniamoci i due set in cui abbiamo dominato, con De Simone in forma eccellente ed il risveglio del muro, in alcuni frangenti invalicabile, di Maria Daria Filippelli. Se a questi momenti altamente positivi ne aggiungiamo altri, se riusciamo a dare continuità alle prestazioni,  a far riprendere l’elevato standard  qualitativo  di Adamo  e compagnia, a recuperare la condizione fisica delle atlete uscite da infortuni, siamo certi che nelle partite che restano e nei  play off possiamo dire ancora  la nostra.

Avendo tutto il tempo a disposizione, in assoluta tranquillità, ricarichiamo le batterie, riprogrammiamo la preparazione e poi tutto può succedere di tutto. Siamo convinti che se arriviamo ai play off nella giusta condizione fisica e soprattutto mentale tutto può aavenire, perchè riteniamo che al top delle nostre capacità possiamo essere competitivi anche con le primissime in classifica. Mister Crispino chiede di essere ascoltato e di rispettare le sue disposizioni in campo (cosa che non sempre avviene) e dall’altra di riprendere quell’atteggiamento  di passione, di volontà e di divertimento che sono stati  elementi fondamentali dei  nostri successi.

Chiudiamo ricordando il risultato di Venerdì dell’under 16 che ha vinto 3 a 1 a Taverna di Montalto contro la Commerciale Montaltese conquistando la quarta vittoria consecutiva e facendo un bel balzo in avanti in classifica. Il prossimo incontro verrà disputato lunedì 30 Marzo alle ore 17,00 nella Palestra del Liceo Lucrezia della Valle, contro la fortissima Q8 Spina San Giovanni in Fiore, che condivide insieme alla nostra formazione il secondo posto nell’attuale classifica del girone.

Buone notizie dalla Seconda Divisione. In attesa dell’incontro di Domenica pomeriggio alle ore 17,00 al Palazzetto dello Sport di Donnici contro il Volley Mormanno, è arrivata inattesa la notizia dal Comitato Provinciale, che ha assegnato alla nostra squadra la vittoria a tavolino per 3 a 0 contro la Silan Volley ribaltando il risultato del campo (1 a 3), in quanto la formazione silana di mister Antonio Barile ha utilizzato nella partita un’atleta che aveva già disputato un campionato di categoria superiore e che quindi non poteva giocare nella stessa stagione in una categoria inferiore.

 

SENSATION PROFUMERIE -DESETA CASA VOLLEY CITTA’ DI COSENZA   3 – 2
(25/22 – 15/25 – 19/25 – 25/23 15/12)

Durata: (23’ – 22’ – 25’ –  27’ 16’ Tot: 2h 05′)

Deseta Casa Volley Città di Cosenza:
Adamo, De Simone, Donnici, Filippelli, Gallo (L), Girasoli, Mazzuca, Manfredi, Naccarato, Piluso (K) , Prezioso, All. Crispino – Imbrogno

Sensation Profumerie:
Agostini, Alì, Argirò, Battaglia, De Morales, Foti, Mazzone (k), Pasqualino, Satriano (L.): All: G. Greco

Arbitri:  Pultrone Eugenio (Rc) – Gancemi Vito (Calatafimi)

Commenta