I risultati del Campionato Italiano GPG “Renzo Nostini” 2015 di Riccione · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Cosenza, da Rende e dal cosentino, dalla Calabria.

I risultati del Campionato Italiano GPG “Renzo Nostini” 2015 di Riccione

Print Friendly

campionato_italiano_gpg_renzo_nostiniSi è tenuto, dal 29 aprile al 5 maggio presso il Play Hall di Riccione, il Campionato Italiano GPG “Renzo Nostini” valido per l’assegnazione dei titoli tricolori 2014-2015 nelle categorie under 14. Una settimana di sport e divertimento alla quale hanno partecipato oltre 3000 ragazzi da tutta Italia.

Buone le prestazioni dei giovanissimi atleti del Club Scherma Cosenza molti dei quali si presentavano in pedana forti dei recenti successi a livello regionale, anche se la partecipazione è stata meno numerosa del previsto a causa degli impegni scolastici o di lievi malanni stagionali.

Ad aprire le competizioni, il 29 aprile, è stata la cat. Giovanissimi per la specialità di Spada maschile a cui partecipavano i nostri Giovanni De Luca e Gustavo Valente.

Giovanni inizia la sua gara in un girone molto competitivo in cui subisce diverse sconfitte e ottiene una bella vittoria grazie alla quale si qualifica per la fase successiva. Alla prima diretta incontra Ludovico Galleani della Scuola di Scherma di Finale Ligure, atleta di maggior esperienza e ranking, al quale dovrà arrendersi per 10-7 in un assalto molto combattuto. Per il nostro Giovanni 187° posto nella classifica finale.

Tutt’altra storia per la gara di Gustavo che inizia alla grande nei gironi di qualificazione ottenendo cinque vittorie su sei assalti. Un ottimo inizio di gara che gli permette di ottenere il 28° posto nella classifica provvisoria alla fine della prima fase e conquistando così l’accesso diretto per merito ai sessantaquattresimi di finale. Purtroppo la fortuna non è dalla parte di Valente che alla prima diretta si trova a dover affrontare Damiano Esposito della Lazio Scherma Ariccia, atleta al quinto posto del ranking nazionale. Il nostro Gustavo affronta l’assalto combattendo con grinta fino all’ultima stoccata, ma dovrà arrendersi per 10-8 conquistando così il 67° posto nella classifica finale.

Venerdì 1° maggio è stato il turno delle cat. Allieve di Fioretto femminile e Ragazzi di Spada maschile e con loro dei nostri Claudia Aiello e Francesco Pio Fusaro.

Ad aprire la giornata di gare sono le allieve di fioretto e a tenere alte le speranze del Club Scherma Cosenza c’è Claudia Aiello. Inizio incerto per lei che, nei gironi di qualificazione vince due assalti e sfiora la vittoria in altri due, ma perde nettamente gli ultimi due rimanenti. Aiello accede così agli assalti diretti qualificandosi però a metà classifica, per lei i turni successivi saranno più impegnativi del previsto. Nel primo assalto diretto Claudia ritrova il suo ritmo e vince senza sforzo, guadagnando così l’accesso ai trentaduesimi di finale. A quel punto però la stanchezza si farà sentire e Aiello dovrà arrendersi nell’assalto contro Benedetta Carrer della Sala d’Arme dell’Angelo di San Donà di Piave, atleta che conquisterà la medaglia d’argento a fine competizione. Per la nostra Claudia un buon 55° posto nella classifica finale che avrebbe potuto essere ancora migliore con solo un paio di stoccate in più guadagnate nei gironi.

Nell’affollatissima gara di spada maschile invece, Francesco Pio Fusaro inizia piuttosto bene vincendo due assalti nei gironi di qualificazione e portando a segno moltissime stoccate negli assalti in cui ha avuto minor fortuna. Ottenuto l’accesso agli incontri diretti, Fusaro supera agevolmente il primo assalto ed entra così nei sessantaquattresimi di finale. Lì incontrerà Giorgio Ciucci della Gymnasium Sabatia, a cui si arrenderà in un avvincente assalto concluso con il punteggio di 15-10. Per il nostro Francesco un soddisfacente 118° posto in classifica finale.

Sabato 2 maggio toccava alle cat. Allievi e Ragazzi di Fioretto maschile in cui competono rispettivamente i nostri Matteo Spadafora e Lorenzo Luigi Gaudio.

Nella cat. Allievi, Matteo Spadafora non parte nella lista degli atleti favoriti e inizialmente fatica un po’ ad entrare in gara. Nei gironi di qualificazione vince comunque nettamente un assalto e perde gli altri per poche stoccate. Spadafora si qualifica così per i sessantaquattresimi di finale dove incontra Federico Dal Zuffo del Circolo Scherma Castefranco Veneto. In un assalto spettacolare e combattuto, Matteo ha la meglio sull’avversario con un punteggio di 15-13 e vola così ai trentaduesimi di finale dove incontrerà Matteo Saporito del Club Scherma Pisa “Antonio Di Ciolo” al quale dovrà cedere le armi. Per il nostro Matteo 64° posto in classifica finale.

Nel pomeriggio scendono in pedana i fiorettisti della cat. Ragazzi e con loro il nostro Lorenzo Luigi Gaudio. In una gara a cui partecipano quasi 200 atleti, Lorenzo parte alla grande vincendo quattro dei sei assalti del suo girone di qualificazione e conquistando un posto nella parte alta della classifica provvisoria. L’ottimo risultato proietta Gaudio direttamente ai sessantaquattresimi di finale, qualificato per merito. Purtroppo, in un emozionante assalto con Alberto Mondi della Scherma Treviso ASD, il nostro Lorenzo dovrà arrendersi per 15-11 e conquistare così il 77° posto nella classifica finale. Bravo!

Nel giorno di chiusura della manifestazione, 5 maggio, sono scese in pedana le cat. Giovanissimi/e di Fioretto maschile e femminile in cui partecipavano i nostri Anthony Victor Franco, Niccolò Moraca e Martina Rinaldi.

Anthony e Niccolò iniziano la gara con qualche piccola incertezza, ma entrambi ottengono due vittorie nei gironi di qualificazione ed accedono così alle sfide dirette. Moraca affronta un incontro sfiancante contro Alessio Pierotti della Società Scherma Prato, incontro che si risolve solo alla fine del tempo regolamentare con il punteggio di 6-5 a favore del pratese. Franco invece riesce a superare la prima diretta, ma poi dovrà arrendersi nella seconda fermandosi così nei 128. Per il nostro Niccolò 131° posto nella classifica definitiva, un po’ meglio Anthony che ottiene il 105° posto, bravi entrambi.

Nella gara femminile, Martina Rinaldi parte con il piede giusto ottenendo tre vittorie nei gironi e qualificandosi per merito direttamente ai sessantaquattresimi di finale. L’assalto contro Marta Iacomoni della Pisascherma ASD sarà avvincente e combattuto fino all’ultima stoccata, ma Rinaldi dovrà infine cedere le armi per 10-7. Per la nostra Martina un buon 70° posto nella classifica finale.

Luigi Perri, presidente del Club Scherma Cosenza ha voluto fare i complimenti a tutti i giovanissimi atleti che hanno preso parte alla gara nazionale: “Una partecipazione così numerosa degli atleti del nostro vivaio alle gare nazionali è indice dell’ottimo lavoro che si sta facendo per il futuro della scherma calabrese. Tutti i giovanissimi atleti che ogni giorno si allenano per ottenere risultati sempre migliori ci rendono felici con la loro freschezza e il loro entusiasmo.

Il mio augurio va alle ragazze e ai ragazzi della categoria Allievi che nella prossima annata agonistica competeranno nella categoria Assoluti insieme agli adulti, sono sicuro che potranno ottenere buoni risultati anche in questa nuova avventura.”

pubblicità

loading...