C’è spazio anche per L’UniCal nel primo numero della rivista MATE · Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

C’è spazio anche per L’UniCal nel primo numero della rivista MATE

matecopertina_unicalARCAVACATA DI RENDE (COSENZA) – Nel primo numero di MATE, il nuovo mensile della casa editrice Centauria diretto da Luciano Regolo, c’è spazio anche per l’Università della Calabria: un articolo a firma dei docenti Giuseppe Marino e Gennaro Infante del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Unical.

Nella sezione dedicata alla didattica, i due raccontano le innovazioni legate al loro progetto d’insegnamento intitolato “50 sfumature di matematica”. MATE è un magazine che nasce dall’idea di divulgare la matematica a un pubblico vasto, non soltanto ad appassionati, ma anche a chi ne è incuriosito e persino a chi la teme, utilizzando un linguaggio semplice e affrontando argomenti che abbracciano ogni aspetto della vita e che sono, sorprendentemente, legati alla materia scientifica.

Ogni numero di MATE contiene un’intervista, almeno, oltre a dossier, studi, approfondimenti, spiegazioni dei teoremi più applicati nella quotidianità, analisi dei legami tra i temi di attualità legati e la matematica e, per finire, una ricca sezione di giochi.

Il magazine approfondisce, da un punto di vista scientifico, argomenti in cui ci s’imbatte ogni giorno: il gioco al lotto e i tentativi di prevederne le uscite attraverso le probabilità numeriche, la matematica della salute, le nuove modalità di ricerca, l’arte e l’ispirazione numerica che si coglie nelle opere geniali. Ogni edizione racchiude anche un inedito “giallo del mese”, il racconto di un crimine matematico, di finzione o liberamente ispirato a fatti reali.

Dice Regolo, direttore di MATE: «La matematica è un campo del sapere pieno di fascino e che abbraccia ogni aspetto della vita, anche quelli apparentemente agli antipodi, come le emozioni o gli estri artistici. Questo mensile è un po’ una sfida: cercare di sfatare il pregiudizio che la matematica sia appannaggio di pochi eletti. Un numero sempre maggiore di matematici sottolineano, anche nel mondo accademico, quanto questa e altre concezioni simili siano fallaci e si impegnano con costanza a divulgare questa disciplina “umanizzandola”, ossia mostrandone i lati più accattivanti, sorprendenti, interessanti per tutti. Pure Mate va nella medesima direzione, senza sminuire o togliere rigore agli studi e all’approccio matematico, ma al contrario avvalendosi della consulenza di questi esperti “open mind”, volta per volta, offrirà uno spaccato di quanto numeri e formule siano nella nostra quotidianità, nella natura, nell’arte e nel tempo libero, nel nostro passato, nel nostro presente e nel nostro futuro».

MATE, nuovo mensile della casa editrice Centauria diretto da Luciano Regolo, è in edicola dal 20 aprile. Il magazine,100 pagine di foliazione, è disponibile in versione cartacea e digitale per tablet e mobile. La versione digitale è acquistabile in copia singola e in abbonamento.

Commenta