Amministrazione comunale regala una bicicletta al bambino che venne investito a luglio sull’isola pedonale | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Amministrazione comunale regala una bicicletta al bambino che venne investito a luglio sull’isola pedonale

amministrazione_cs_consegna_bici_bimbo_2015COSENZA – Una bici rossa e blu, come i colori della squadra del cuore, il Cosenza, anche se la sua precocissima passione per il calcio è divisa a metà tra la squadra della sua città e il tifo a tinte rosse e nere per il Milan. E’ proprio grazie a questa bici, costruita per lui appositamente da Giuseppe Aiello, dell’Associazione “Ciclofficina TR220”, che il bambino investito a luglio sull’isola pedonale da un ciclista, per fortuna senza conseguenze, ha ritrovato il sorriso.

La cerimonia di consegna della bicicletta è stata fortemente voluta dall’Amministrazione comunale, in primis dal Sindaco Mario Occhiuto e poi dall’Assessore alla mobilità sostenibile Giulia Fresca, presente questa mattina nella sede del CONI di Piazza Matteotti, insieme al piccolo e ai suoi genitori, il signor Mario De Rose e la signora Laura Mirotti. Con loro anche Giuseppe Aiello che ha realizzato la piccola bici, con componenti recuperati (telaio, giuntura e sterzo) e tutti gli altri nuovi, e Marcello Carbone, Presidente dell’Associazione “Cosenza Ciclabile”, che aderisce alla FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta).

Advertisement

Una bici che si è provveduto a personalizzare con la stampa del nome del bambino ed alcune decalcomanie, una su tutte: “chi pedala cambia il mondo dolcemente” che è anche lo slogan ufficiale delle associazioni di cicloamatori che insieme al Comune stanno diffondendo una nuova cultura della mobilità sostenibile, come dimostrato dalle molteplici iniziative che hanno visto Cosenza tra le città protagoniste della Settimana europea della mobilità sostenibile che si è voluta suggellare proprio con il bel gesto di oggi.

“Un gesto di affetto per il nostro piccolo amico – è stato definito dall’Assessore Fresca – affinché non abbia più paura delle biciclette. L’Amministrazione comunale è impegnata – ha aggiunto Fresca – nello sforzo di instillare il germe di una nuova mobilità nella quale va contemplato anche un corretto utilizzo della bicicletta.

Le verifiche portate avanti durante la settimana europea della mobilità sostenibile con gli hub test e il Mab test – ha continuato l’Assessore Fresca – hanno dimostrato che un’altra mobilità è possibile”.

Mario De Rose e Laura Mirotti, genitori del piccolo, che non ha perso tempo salendo subito in sella alla sua nuova bici, hanno ringraziato l’Amministrazione comunale e Giuseppe Aiello di “Ciclofficina TR220”.

“Sono molto contento – ha detto De Rose – per il fatto di aver visto mio figlio felice. Per fortuna il brutto episodio del 15 luglio è ormai alle spalle. Il mio auspicio è che la bici, che fa parte di un mondo nuovo e bello che ho scoperto di recente, venga sempre di più usata nella maniera corretta, specie sull’isola pedonale dove, comunque, i bambini devono poter giocare liberamente e in maniera spensierata”.

E nel pronunciare queste parole ha ribadito l’invito, già rivolto in altre occasioni al Sindaco Occhiuto e all’Amministrazione comunale, di istituire una postazione mobile della Polizia Municipale su Corso Mazzini, pronta a sanzionare gli eventuali trasgressori.

Il gesto della consegna della bici da parte dell’Amministrazione comunale è stato molto apprezzato anche dalla signora Laura Mirotti, mamma del bambino, che ha parlato di “favola a lieto fine” e che si è ripromessa di riportare quanto prima suo figlio, con la nuova bici, sull’isola pedonale.

“Prima di far questo, però – ha detto – portiamo sull’isola pedonale il buon senso”.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità