I volontari dell’A.L.T. in pronto soccorso all’Annunziata. Servizi gratuiti al fianco dei malati, compresi i codici bianchi | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

I volontari dell’A.L.T. in pronto soccorso all’Annunziata. Servizi gratuiti al fianco dei malati, compresi i codici bianchi

OSPEDALE CSCOSENZA – I volontari dell’A.L.T., Associazione lotta ai tumori, prestano il loro servizio ogni mattina nel pronto soccorso dell’ospedale civile dell’Annunziata.

Accoglienza e sostegno, anche psicologico, ai malati e ai familiari dei pazienti. Sono solo alcune delle attività svolte dall’Alt già da tre anni a sostegno dei malati oncologici del Mariano Santo.
Lo stesso dottor Mario Veltri, direttore sanitario dell’Azienda ospedaliera di Cosenza ha voluto che l’Alt operasse pure all’Annunziata.

«Un impegno ancora maggiore – commenta la presidente dell’Alt, Anna Maria Rende – vista la mole di persone che si riversa ogni mattina nel nosocomio bruzio. Mentre al Mariano Santo forniamo assistenza ai malati oncologici, nei locali del pronto soccorso i nostri volontari si cimenteranno con tutti i malati, compresi i codici bianchi.  Perché uniti si vince ogni male. E’ questo il motto della nostra associazione che è composta da molti giovani desiderosi di spendersi per chi ha bisogno. Per noi aiutare chi sta male è un dovere”.

Advertisement

Il contributo fornito dall’ A.L.T.  integra i servizi del pronto soccorso per migliorare e ottimizzare l’assistenza in un ambito in cui l’offerta sanitaria ha sempre bisogno di altre forze. Spesso i volontari accompagnano i pazienti, che non versano in gravi condizioni, nel reparto in cui devono effettuare degli esami diagnostici.

Grazie ad un progetto vinto a livello nazionale ed al contributo della Susan G. Komen Onlus, A.L.T. possiede un’autovettura dedicata alla mobilità delle donne con neoplasia mammaria ed eroga gratuitamente il servizio di accompagnamento con navetta del malato per effettuare chemioterapia, radioterapia, visite di controllo e specialistiche ed esami. Se è residente in città il paziente verrà prelevato dal suo domicilio privato; se abita fuori Cosenza verrà prelevato in stazione (treni e pullman) e condotto in ospedale.
Le dottoresse Simonetta Bonadies e Alessandra Parise animano il laboratorio psicologico di assistenza nei reparti di Radioterapia oncologica dell’ospedale Mariano Santo e tanti volontari incontrano i pazienti e ne ascoltano bisogni e richieste. Inoltre, dalle 15 alle 17 di ogni mercoledì, è attivo il servizio “Voce amica”: chi vuole raccontare il proprio disagio e tentare di superare la solitudine può telefonare al 320-4236482, oppure al 0984-76441.

In linea con la missione di A.L.T. i volontari compiono opera di sensibilizzazione in merito all’importanza della prevenzione nelle scuole (con l’ausilio di una sociologa), nelle chiese e nei centri commerciali.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità