Ad Arcavacata “La Festa di Primavera” e i Taranta Nova in concerto | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Ad Arcavacata “La Festa di Primavera” e i Taranta Nova in concerto

ARCAVACATA DI RENDE (COSENZA) – “Filastrocca di primavera più lungo è il giorno, più dolce la sera.
Domani forse tra l’erbetta spunterà la prima violetta“… Scriveva il poeta dei bambini per eccellenza, Gianni Rodari. E la primavera è davvero arrivata e con essa un appuntamento destinato a diventare consuetudine: ritorna infatti “La Festa di Primavera”, venerdì 1 e sabato 2 giugno ad Arcavacata. Anche questa nuova stagione ritroverà i bambini e ragazzi delle scuole di Arcavacata tutti insieme per salutare l’anno scolastico che ormai volge al termine e per celebrare una giornata ecologica accompagnati dalle loro maestre sempre piene di entusiasmo. Guidati dai volontari e soci dell’Associazione L’Aquilone daranno vita ad una manifestazione che si svolgerà dalle 9, venerdì mattina,  nel campetto adiacente la Chiesa di S.Maria della Consolazione in Arcavacata. Ad esprimere poi la gioia dei bambini saranno i giochi popolari, il tiro alla fine, la corsa con i sacchi e numerose sorprese.

Ugualmente a cura dell’associazione “L’Aquilone” sempre più presente sul territorio rendese ed il patrocinio della Città di Rende, sabato 2 giugno la serata sarà animata dai “Taranta Nova” in concerto. Dalle ore 21 si potranno degustare i piatti tipici della tradizione calabrese, panini con salsiccia e “cuddruriaddri” accompagnati dalla musica trascinante di un gruppo di musica etno-popolare che nasce nel 2010 a Policastrello, frazione di San Donato di Ninea (CS), piccolo centro del Parco Nazionale del Pollino cosentino ubicato su uno sperone roccioso alle pendici del “Cozzo del Pellegrino”.

Advertisement

Voce, mandola, chitarra, tamburello: i “Taranta Nova” vi trascineranno alla riscoperta di canti e musiche di un tempo riproposti in chiave moderna. Appuntamento da non perdere per festeggiare il 2 giugno e per riscoprire il nostro territorio.

Luisa Loredana Vercillo

 

Advertisement

Commenta