Coronavirus, le indicazioni del sindaco Manna alla città di Rende | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Coronavirus, le indicazioni del sindaco Manna alla città di Rende

In merito alla Emergenza sanitaria per COVID-19 (Coronavirus) è stata pubblicata sull’albo pretorio l’ordinanza da parte del sindaco di Rende Marcello Manna.
“Tenuto conto che l’Organizzazione mondiale della Sanità il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID-19 (Coronavirus) un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale” si legge nel documento, “dell’evolversi della situazione epidemiologica e, segnatamente, del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e dell’incremento dei casi in alcune Regioni del Nord Italia; vista la nota della Presidente della Regione Calabria con la quale si invitano i cittadini calabresi che in queste ore rientreranno dalle regioni del Nord interessate dall’espansione epidemica, oltre che dalle altre aree internazionali già definite a rischio (Cina soprattutto), a comunicare alle autorità sanitarie locali il loro rientro in modo da valutare misure di quarantena attiva volontaria presso il proprio domicilio anche in assenza di sintomi; ritenuta la straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni per contrastare l’eventuale diffusione del virus sul territorio locale, adottando misure di contrasto e contenimento […] si ordina a tutti coloro che rientrano sul territorio del Comune di Rende provenendo dalle regioni del Nord interessate dall’espansione epidemica, oltre che dalle altre aree già definite a rischio dalla Autorità sanitarie: di comunicare dette circostanze ai rispettivi medici di famiglia, affinché possano prescrivere gli opportuni comportamenti e di segnalare a questo Ente ed all’ASP le predette circostanze”.
L’ordinanza procede poi chiedendo: “alle locali autorità scolastiche e universitarie di segnalare la presenza di personale docente, studentesco o ausiliario proveniente dalle aree a rischio; agli operatori economici presenti sul territorio comunale di segnalare la presenza di clienti o fornitori provenienti dalle aree a rischio; segnatamente, agli operatori economici del settore alberghiero e dell’ospitalità in genere, di segnalare la presenza di ospiti provenienti dalle aree a rischio”.
Il sindaco, poi, invita: “le locali autorità scolastiche e universitarie, nonché gli organizzatori di eventi, di valutare l’opportunità di tenere od organizzare, presso le strutture di relativa competenza, convegni o qualsiasi altro evento che preveda l’arrivo di partecipanti da aree già definite a rischio”.
Infine, il primo cittadino raccomanda: “a tutti i cittadini di rispettare tutte le misure igieniche e sanitarie già ampiamente diffuse dalle organizzazioni sanitarie riconosciute; a tutti i cittadini che ne ravvisino l’oggettiva e fondata esigenza, di contattare il numero di emergenza nazionale 1500, nonché i numeri  resi noti dalla Regione Calabria 0961883346 e 0961883016”.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità