A Cosenza e a Dipignano i Carabinieri consegnano i tablet agli studenti | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

A Cosenza e a Dipignano i Carabinieri consegnano i tablet agli studenti

COSENZA – Continuano le iniziative di vicinanza alla popolazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza nell’attuale situazione epidemica.

Nella mattinata odierna, nell’ambito dell’iniziative già da tempo avviate per assicurare concretamente sostegno a tutti i cittadini, i Carabinieri della Compagnia di Cosenza hanno consegnato i tablet per la formazione a distanza a 60 alunni dell’Istituto Comprensivo Statale “Gullo”, residenti nelle zone di via Popilia e via degli Stadi.

L’iniziativa, nata dalla sinergica collaborazione tra la dirigenza scolastica ed il Comando Provinciale di Cosenza, consente di garantire anche agli studenti sprovvisti di strumenti informatici, l’utilizzo della piattaforma del piano di studi scolastico, permettendo così il regolare sviluppo del programma didattico a distanza.

L’esigenza di una consegna porta a porta che non violasse le prescrizioni volte a limitare i casi di contagio, era stata segnalata dal direttore scolastico di quell’Istituto che, non sapendo come far recapitare i dispositivi agli studenti, si è rivolto direttamente ai Carabinieri di viale Busento, dove sono presenti gli uffici della Stazione di Cosenza Nord.

Nell’ambito della medesima iniziativa, nei giorni scorsi, anche i militari della Stazione di Dipignano (CS) hanno consegnato altri 20 tablet agli studenti dell’ “Istituto Comprensivo Statale Carolei e Dipignano”. Analoghe attività sono in programma con altri Istituti del capoluogo Bruzio nei prossimi giorni.

L’Arma, da sempre punto di riferimento per le comunità, ha risposto con entusiasmo e piena disponibilità alle tante richieste, contribuendo fattivamente nella delicatissima missione finalizzata a garantire il diritto allo studio, sancito dall’art. 34 della Costituzione Italiana.

I militari, dopo aver prelevato i tablet presso le aule dell’Istituto, si sono così recati presso le abitazioni degli studenti che hanno risposto con sorpresa e profonda gratitudine alla singolare iniziativa. I ragazzi da oggi potranno continuare a seguire da casa le lezioni nel rispetto del distanziamento sociale imposto dalla normativa vigente, indispensabile ad impedire ulteriormente la diffusione del virus.

Un piccolo gesto che rafforza ancor di più il legame tra i Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza e gli Istituti Scolastici del territorio, avviato da anni con periodici incontri ricadenti nel progetto della diffusione della cultura della legalità nelle scuole.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità