Coronavirus, Gratteri: “Ma cosa costerebbe aprire un ospedale chiuso? Basterebbero due giorni, un’impresa di pulizie e di sanificazione e il giorno dopo metterci letti covid?” | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Coronavirus, Gratteri: “Ma cosa costerebbe aprire un ospedale chiuso? Basterebbero due giorni, un’impresa di pulizie e di sanificazione e il giorno dopo metterci letti covid?”

“Il compito del commissario in Calabria è quello di governare la sanità, di capire le voragini sui conti, di capire perché non si riesce a fare concorsi per i primari, gli infermieri, i medici. Non è possibile che si continui così, non è che commissariando la sanità si risolve il problema. Ora ci portano 5 ospedali da campo. Ma qualcuno si è chiesto quanto costano? Anche in termini di immagine. Ma cosa costerebbe aprire un ospedale chiuso? Basterebbero due giorni, un’impresa di pulizie e di sanificazione e il giorno dopo metterci letti covid?”.

Advertisement

Così ha detto Nicola Gratteri procuratore capo di Catanzaro questa mattina su Rai Radio1 al programma Forrest. Poi su Gino Strada: “Io non l’ho criticato. Ho grande rispetto per gente come Gino Strada. Ma gestire un ospedale in Africa non è la stessa cosa che in Calabria”. Askanews

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità