In zona rossa due comuni del vibonese: Fabrizia e Acquaro | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

In zona rossa due comuni del vibonese: Fabrizia e Acquaro

Due comuni calabresi passano, da stasera, in zona rossa per un aumento di casi di Covid 19. Il presidente ff della Regione Nino Spirlì ha infatti emesso un’ordinanza che impone restrizioni nei comuni di Fabrizia e Acquaro, entrambi nel vibonese.

La decisione è stata presa dopo che il dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Vibo Valentia ha comunicato che a Fabrizia “si registra una situazione di criticità relativamente ai contagi tra la popolazione residente, con 38 casi confermati attivi, dei quali circa il 24% negli ultimi 8 giorni, con valori di incidenza superiori a 1000 per 100.000 abitanti”. Con la stessa nota, il dipartimento dell’Asp ha comunicato anche che ad Acquaro “si registra un’alta incidenza nel numero dei casi confermati, con un totale di 28 casi attivi dei quali il 75% registratisi negli ultimi 8 giorni, con valori di incidenza superiori a 4000 per 100.000 abitanti”.

Advertisement

Il dipartimento ha pertanto proposto “l’adozione di misure cautelative a tutela della Sanità Pubblica” Nell’ordinanza di Spirlì si rileva anche che “i dati di monitoraggio degli ultimi 7 giorni registrano per la Regione Calabria un valore dell’incidenza per 100.000 abitanti superiore a 100, con trend stabile e classificazione di rischio moderato; la circolazione della variante Delta, stimata nel territorio regionale e nazionale con valori di prevalenza prossimi al 100% e, pertanto, nettamente predominante, nonché la campagna vaccinale ancora non completata e con fasce di popolazione non immunizzate, impongono di mantenere alto il livello di attenzione, sia per contenere la risalita della curva dei contagi, che per il costante aumento che si continua ad osservare, del grado di saturazione nel numero di posti letto occupati in area medica e in terapia intensiva dell’intera Regione, da cui si può determinare la possibile collocazione in una fascia di rischio più elevata e l’adozione di restrizioni applicate da parte del Governo centrale”.
La zona rossa nei due comuni scatterà alle 22 di oggi fino a tutto il 13 settembre. Acquaro è stato al centro di un caso dopo che una banca locale aveva chiuso i propri uffici di Dasà agli abitanti di quel paese, provvedimento poi revocato dopo le polemiche. (ANSA).

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità