I premi di Gerardo Sacco per il Charity Event. Per l’occasione l’orafo ha realizzato un’opera ispirata alla Fenice, simbolo di rinascita | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

I premi di Gerardo Sacco per il Charity Event. Per l’occasione l’orafo ha realizzato un’opera ispirata alla Fenice, simbolo di rinascita

Si è tenuto ieri sera, nella splendida cornice di Villa Miani a Roma, il Charity Event, promosso dalla Croce Rossa Italiana in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma. Durante l’evento, che è stato promosso dal Gruppo Barletta e con l’organizzazione di Agnus Dei di Tiziana Rocca, sono stati presentati i contributi di Croce Rossa Italiana ed è stato dato spazio alle testimonianze delle associazioni e di coloro che sono stati coinvolti nella lotta al Covid-19.

Per l’occasione Gerardo Sacco, presente alla serata, ha realizzato dei premi davvero particolari: un’opera dal grande impatto visivo e ricca di significato, con al centro quella Fenice protagonista anche del suo ultimo libro. Un simbolo di rinascita dopo un periodo terribile, dal quale, pian piano, ci si sta allontanando. “E’ un premio a cui tenevo particolarmente, ho vissuto in prima persona questa esperienza e so quanto dura può essere affrontarla. Ma da qui sono, siamo rinati. Non ci siamo fermati, continuando a lavorare pensando ai giorni migliori. Che oggi, finalmente, stiamo vivendo, nella consapevolezza che bisogna ancora essere estremamente responsabili”. L’orafo, inoltre, ha messo a disposizione un particolare gioiello della collezione dedicata a Dante, personalizzato per l’occasione, che è stato battuto per un’asta Benefica, sempre a favore della Croce Rossa, che ha visto nell’attore Paolo Conticini il miglior offerente.

Advertisement

Presidente del comitato d’onore che ha promosso l’iniziativa è la duchessa di York Sarah Ferguson, madrina Fanny Ardant.  Durante la serata, presentata da Eleonora Daniele, sono stati premiati la cantante Tosca per il suo impegno con la scuola di musica che sostiene gli artisti emergenti e il presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC) Francesco Rocca, in rappresentanza degli oltre 150mila volontari in Italia e 14 milioni nel mondo ancora oggi impegnati nella lotta al Covid.

Sono stati, inoltre, consegnati alcuni premi simbolici a coloro che si sono impegnati in prima persona durante la pandemia come: Il Volo, gruppo ospite della serata, Raoul Bova, Alberto Matano, Gina Lollobrigida, Remo Girone, Lillo, Maria Grazia Cucinotta, il sottosegretario allo Sport Valentina Vezzali, Flora Canto ed Enrico Brignano. Un premio, come omaggio per la giornata di tutti i lavoratori dello spettacolo che tanto hanno sofferto negli ultimi due anni, è stato dedicato al Docufilm “Grido per un Nuovo Rinascimento”, realizzato da Elena Sofia Ricci e Stefano Mainetti. E ancora tra i premiati Sarah Ferguson, Darko Perić, Annabel Scholey e Carole Bouquet e “Premio alla Memoria” in onore di Jean-Paul Belmondo, consegnato alla nipote Annabelle Belmondo. Lapo Elkann, infine, è stato premiato per “Never Give Up”, campagna di beneficenza ideata e promossa da Fondazione Laps, nata con l’obiettivo, proprio attraverso la Croce Rossa, di dare un supporto alle famiglie più vulnerabili.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità