Cosenza, Fiera di San Giuseppe, confronto tra le Sigle Sindacali degli ambulanti e il Comune | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Cosenza, Fiera di San Giuseppe, confronto tra le Sigle Sindacali degli ambulanti e il Comune 

Un confronto tra Sigle Sindacali in rappresentanza degli Ambulanti ed il Comune di Cosenza si è tenuto ieri presso lo stesso Comune ai fini dell’organizzazione della storica Fiera di San Giuseppe che si terrà nel prossimo mese di marzo.

La CICAS da sempre vicina agli ambulanti, e per i quali storicamente si è sempre schierata a loro sostegno, è stata rappresentata dalla dott.ssa Anna Maria De Rose Coordinatrice CICAS per la Provincia di CS e dal sig. Gianni Gervasi Responsabile Provinciale degli Ambulanti per la stessa Provincia. In rappresentanza dell’Amministrazione Comunale erano presenti il dott. Massimiliano Battaglia Assessore all’Artigianato – Commercio – Attività Produttive e Francesco De Cicco Assessore con delega alla Polizia Municipale – Manutenzione – Decoro urbano, erano inoltre presenti rappresentanti di più sigle sindacali operanti sul territorio.

Advertisement

Durante l’incontro si è discusso di vari argomenti quali l’organizzazione della logistica, la sicurezza, soprattutto in questo periodo di Covid, nonché le tariffe che verranno richieste ed applicate agli ambulanti per l’occupazione temporanea del suolo pubblico. Tra gli argomenti trattati, il più delicato è stato sicuramente quello relativo al contributo da pagare per l’occupazione del suolo pubblico, poiché gli ambulanti del comparto non-alimentare, per lunghissimo tempo, a causa della pandemia, sono stati sottoposti a chiusure forzate, dovute alla chiusura delle aree mercatali e quindi fortemente penalizzati anche e soprattutto dalla mancanza di adeguati ristori.

Fermo restando le esenzioni di cui potrebbero beneficiare, gli ambulanti si sono dichiarati disponibili a pagare un contributo per l’occupazione del suolo pubblico, nonché un contributo (come solito fare) per i costi che l’amministrazione sosterrà per l’illuminazione. L’amministrazione dal canto suo si è dichiarata disponibile a ridurre i costi a carico degli stessi.

CICAS nella fattispecie ha proposto una riduzione significativa dei costi a carico degli operatori vista anche la loro comprovata disponibilità, ed il formale impegno al mantenimento del decoro urbano nonché al rispetto di tutte le norme sulla sicurezza e delle regole in periodo di Covid come d’altronde gli ambulanti sono abituati da tempo a fare nelle aree mercatali autorizzate.

Advertisement

Anna Maria De Rose ringrazia gli Assessori M. Battaglia e F. De Cicco per la disponibilità e la sensibilità mostrata essendo certa che le richieste verranno accolte. L’incontro è stato positivo e collaborativo da entrambe le parti il cui unico scopo è quello di riprendere una tradizione interrotta dalla Pandemia, poiché costituisce la manifestazione fieristica più importante per il territorio, avendo circa 700 anni di storia, e che si spera potrà segnare l’avvio della ripresa economica della città.

Advertisement

Commenta