Il 27 marzo Mogol a Cosenza per la scopertura di una scultura dedicata a Lucio Battisti | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Il 27 marzo Mogol a Cosenza per la scopertura di una scultura dedicata a Lucio Battisti

“La riqualificazione di Piazza Amendola e dell’intera area rappresenta un nuovo tassello che si aggiungerà al mosaico che stiamo costruendo per ridare a Cosenza il prestigio di essere nuovamente riconosciuta ed apprezzata come l’Atene della Calabria”.

E’ quanto afferma il Sindaco della città dei Bruzi, Franz Caruso, annunciando il progetto di valorizzazione di un luogo tra i più belli della città cui sarà anche riconosciuta una ben specifica identità con la collocazione di importanti sculture in ferro. “Sarà il luogo della musica – prosegue il sindaco Franz Caruso – Sulla piazza, infatti, posta tra la Casa della musica ed il Liceo Musicale “Lucrezia della Valle”, è già in corso un’opera di restyling ed il posizionamento di eleganti sculture in ferro rappresentanti strumenti e simboli musicali. Installazioni che saranno completate con quella possente raffigurante Lucio Battisti, per la quale è prevista, domenica 27 marzo, alle ore 17,00, una cerimonia di scopertura, alla presenza del maestro Giulio Rapetti Mogol. Si tratta di un’azione amministrativa di grande valore che sta seguendo personalmente l’assessore ai lavori Pubblici, Damiano Covelli, che ringrazio per l’impegno profuso”.

Advertisement

“Quello previsto per domenica 27 marzo a Cosenza è un vero e proprio evento culturale, che darà rilevanza ad una zona tenuta per decenni in un profondo degrado”, dichiara dal canto suo l’assessore Covelli che ha presieduto una riunione operativa con il team di professionalità che stanno collaborando gratuitamente con l’Amministrazione Comunale per l’organizzazione della manifestazione. Velia Ricciardi, tra le più talentuose cantanti cosentine, Rossana Perri, dirigente scolastico dell’Istituto Lucrezia della Valle e Francesco Perri, direttore del Conservatorio di Musica Stanislao Giacomantonio si sono detti, infatti, pronti ad affiancare il Comune nell’iniziativa che vedrà a Cosenza il “poeta” della musica pop italiana e la consegna ufficiale alla città delle importanti opere che abbelliranno Piazza Amendola, donate da Gianni Zicarelli, noto imprenditore ed apprezzatissimo artigiano del ferro cosentino. “Ringraziamo Gianni Zicarelli che ci ha donato le opere – affermano il Sindaco Franz Caruso e l’Assessore Covelli – e tutti i profess ionisti cosentini per il sostegno fattivo e concreto che ci stanno offrendo gratuitamente e con straordinario spirito di servizio verso la nostra città ed i cosentini. In questi 4 mesi di governo della città la nostra azione amministrativa è stata segnata proprio da questa apertura di credito e stima nei nostri confronti e di ciò siamo grati e lusingati e spronati ad andare avanti, con sempre più determinazione, nell’attuazione del programma che abbiamo presentato alla città e per il quale siamo stati eletti”.Il maestro Giulio Rapetti Mogol sarà ricevuto dal Sindaco, Franz Caruso, e dalla Giunta Municipale, nel Salone di Rappresentanza di Palazzo dei Bruzi domenica 27 marzo alle ore 16.30. Alle ore 17.00 si svolgerà la cerimonia di scopertura della scultura cui farà seguito lo spettacolo musicale nato dalla collaborazione tra Velia Ricciardi, l’istituto scolastico “Lucrezia della Valle” ed il Conservatorio Giacomantonio. Allo spettacolo si potrà assistere gratuitamente, ma solo su prenotazione, inviando apposita mail all’indirizzo settore.cultura@comune.cosenza.it . L’intero evento si svolgerà nel rispetto delle norme anti-covid.

Advertisement
Advertisement

Commenta