Carcere e Covid, domani a Rende “La prigione e la piazza” | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Carcere e Covid, domani a Rende “La prigione e la piazza”

Domani 16 settembre dalle 16,30 nella piazza antistante il Museo del Presente spazio a “La prigione e la piazza”, reading , dibattiti e mostra mercato di libri sulla situazione nelle carceri italiane.
L’evento si colloca nell’ambito delle iniziative promosse a livello nazionale nelle piazze dalle associazioni Yairaiha Onlus e Napoli Monitor in collaborazione con numerose realtà associative e case editrici.
Dopo Napoli, Bari, Roma e Pitigliano, anche a Rende il quinto appuntamento dell’iniziativa nata per portare la discussione sul carcere nelle strade, fra la gente, con i racconti, i libri, i dossier, le testimonianze dirette, per restituire la parola agli esclusi, alle loro voci che troppo spesso si infrangono sulle mura di “un’istituzione totale che ha storicamente fallito la sua missione”. Si parlerà, nello specifico, di Covid e Rivolte con l’intervento, fra gli altri, di Sandra Berardi, Nicoletta Dosio, Comitato verità a giustizia per i morti di Modena, per discutere dei giorni delle rivolte, di violenza, di ciò che l’emergenza Covid ha svelato della condizione carceraria, di possibili sviluppi.
La serata si concluderà con un reading di poesie di Sante Notarnicola e Giovanni Farina e le testimonianze dei detenuti di Rossano.

Advertisement
Advertisement

Commenta