Casa Nostra: 1.400 persone accolte, oltre 2.500 pasti serviti. I numeri da gennaio a giugno dell'Associazione di volontariato legata alla Caritas diocesana | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Casa Nostra: 1.400 persone accolte, oltre 2.500 pasti serviti. I numeri da gennaio a giugno dell’Associazione di volontariato legata alla Caritas diocesana

casa_nostra_1400_persone_accolte_oltre_2500_pasti_servitiCOSENZA – 2.615 pasti serviti dall’1 gennaio al 30 giugno 2016 con una media di quasi 28 pasti al giorno, 20 persone assistite per l’emergenza freddo da gennaio ad aprile, 933 docce effettuate.Sono alcuni dei numeri dell’attività dell’Associazione di volontariato Casa Nostra della Caritas diocesana, presentati ai soci nell’assemblea.

Il presidente, Pino Salerno, ha illustrato i numeri dei servizi di Casa Nostra, sia relativamente alle risorse umane impiegate come volontari all’interno della struttura che riguardo al numero degli ospiti accolti e ai quali sono stati forniti ascolto, assistenza e ausilio. Le attività di Casa Nostra si dividono in 6 aree: accoglienza, servizi, segretariato sociale, opera – segno, formazione, laboratori occupazionali.

Dal 20 febbraio scorso, data di apertura della mensa, alla quale collaborano 9 associazioni e 26 volontari, sono stati serviti 2.615 pasti, dei quali 948 ad italiani, 681 a comunitari e 986 a extracomunitari. “Non sono i numeri a dare valore al servizio che facciamo, quanto la qualità del nostro operare e lo spirito  che ci contraddistingue” – ha detto Pino Salerno. “Se anche un solo povero avesse bisogno del nostro servizio, questo sarebbe una cosa buona”. 1.400 le persone accolte da inizio anno, “a dimostrazione della gravità della situazione dei senza fissa dimora nella nostra area urbana”. Rispetto al 2015 – l’associazione si è costituita il 25 agosto scorso – “alle porte di Casa Nostra hanno bussato persone di 17 Paesi prima non presenti. In generale, vengono veramente da tutte le parti del mondo” – ha evidenziato ancora Salerno. 8 sono state invece le persone ospitate brevemente e temporaneamente a Casa Nostra. Oltre alle 933 docce effettuate, uno dei servizi di accoglienza dell’associazione, da gennaio a giugno sono state fatte 535 lavatrici; presso la struttura è poi attivo un laboratorio di lingua italiana, al quale finora hanno partecipato 275 persone.

Oltre al servizio al tavolo, sono stati dati anche 2.235 gettoni per la prima colazione direttamente dal distributore presente all’interno della struttura. Tra i servizi presenti all’interno dell’associazione, anche l’ambulatorio medico, cui finora hanno beneficiato 37 persone. 108 invece gli ospiti che hanno usufruito del servizio Internet. Da qualche mese, invece, all’interno della struttura è presente anche il servizio legale, che dal 25 giugno scorso opera in rete con l’associazione nazionale Avvocato di Strada onlus, di cui quello di Cosenza è il primo sportello attivo. Il gruppo di dieci giovani avvocati, che a turnazione sta garantendo il servizio, ha già in mano 12 pratiche.

Una menzione a parte merita la formazione, alla quale i volontari si stanno sottoponendo. Da gennaio ci sono state 24 ore di formazione per tutti i volontari, mentre il gruppo specifico dei volontari dediti all’accoglienza ha compiuto 20 ore di formazione guidata, con l’ausilio di alcuni specialisti in ambito spirituale, psicologico, sociologico e giuridico.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità