Cosenza sempre più: "Lavoriamo per città, convinti delle scelte del Sindaco" | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Cosenza sempre più: “Lavoriamo per città, convinti delle scelte del Sindaco”

cosenza_sempre_piuCOSENZA – “Il 5 giugno Cosenza ed i cosentini hanno scelto in modo democratico, civico, liberi dai condizionamenti delle lobby di potere, un Sindaco, un Consiglio Comunale e, soprattutto, un programma ambizioso per trasformare la nostra Città in una delle capitali del SUD. Si è trattata di una vittoria di popolo che ha premiato la Buona Amministrazione Occhiuto e punito i complottisti della sfiducia.

Appare incomprensibile che a poco più di 100 giorni di amministrazione, si legga di “mal di pancia” di alcuni consiglieri di maggioranza con riferimento all’esercizio delle prerogative esclusive che la Legge affida al Sindaco. Avremmo preferito che i consiglieri di maggioranza si fossero piuttosto indignati per le condizioni operative ed organizzative in cui è stata ridotta la macchina comunale nel periodo di commissariamento.

Noi esprimiamo il nostro convinto apprezzamento per le scelte effettuate dal Sindaco, perché, ne siamo sicuri, il Sindaco insieme al suo Staff opererà solo per il bene della città e dei cittadini.

C’è da riconoscere, comunque, che la vittoria di Mario Occhiuto appoggiato solo da liste civiche ha rappresentato, per le modalità ed il risultato conseguito, una vera novità nel panorama politico nazionale. Una novità che, in assenza dei consolidati modelli di rappresentanza partitocratica, richiede nuovi modelli di Governance atti a evitare derive personalistiche dei singoli consiglieri ma, al contempo, garantire la condivisione dell’attuazione del programma Occhiuto 2016-2021. Non a caso le lamentele solo partite proprio dai consiglieri dell’unica lista espressione civica di una partito dell’arco parlamentare che, evidentemente, non hanno ancora metabolizzato la rivoluzione civica di Cosenza.

Il movimento “Cosenza Sempre Più” che oltre a comporre una propria lista ha lanciato l’appello “E adesso candiamoci tutti” e che ha promosso il coinvolgimento di centinaia di cittadini nella campagna elettorale che ha portato alla Liberazione di Cosenza, ritiene che l’attivazione di nuovi strumenti di Governance e di “democrazia partecipata” possano migliorare il rapporto con la comunità amministrata, con gli stakeholders ed anche i rapporti tra gli organi statutari.

Il movimento “Cosenza Sempre Più” ha elaborato un modello di governance da sottoporre al Sindaco. Un modello di e-democracy , improntato ai principi di “democrazia collettiva” che in attuazione dell’art. 6 dello Statuto Comunale prevede la costituzione della “Consulta della Città” da implementare attraverso gli strumenti telematici gratuiti. Un modello per supportare e rafforzare l’amministrazione nell’attuazione del programma e che trasformi il cittadino da soggetto passivo, in soggetto attivo e motore delle trasformazioni.

Con l’attivazione di questi nuovi modelli di Democracy 2.0 il ruolo della Giunta, del Consiglio e dei singoli Consiglieri sarà costantemente gratificato e legittimato dalla condivisione collettiva e si eviterà la deriva personalistica di frange di consiglieri.”

Cosenza sempre più

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità