Psicologia e danza insieme sul palco raccontano "L'urlo di Gaber". Lo spettacolo di Amedeo Pingitore il 27 novembre al Rendano | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Psicologia e danza insieme sul palco raccontano “L’urlo di Gaber”. Lo spettacolo di Amedeo Pingitore il 27 novembre al Rendano

imageCOSENZA – Andrà in scena al teatro Rendano domenica 27 novembre, alle 18,30, lo spettacolo a scopo benefico dal titolo “L’urlo di Gaber”.
Con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Cosenza, l’opera porta sulle tavole dello stabile di tradizione la fusione dei già vicini ambiti della psicologia e del teatro.
Entrambi, possono essere considerate forme di conoscenza del mondo umano ma possono anche essere visti come forme di comunicazione, modi di entrare in relazione, strumenti per interagire e dialogare. Da questa idea nasce appunto “L’Urlo di Gaber”, tratto dall’omonimo testo scritto dallo psicologo e psicoterapeuta Amedeo Pingitore, riproposto in chiave teatrale dalla coreografa Rossella Sardegna che ne firma anche la regia. Lo spettacolo, che unisce il teatro e la danza all’arte introspettiva, presenta gli aspetti psicologici di una delle personalità più interessanti del mondo artistico, quella di Giorgio Gaber. Ad interagire con il pubblico è lo stesso autore del testo attraverso un dialogo informale, aperto, intervallato da brani e monologhi gaberiani. Le coreografie sono interpretate sulla scena da danzatori emergenti e professionisti con la partecipazione straordinaria di Jean Michel Danquin. Il ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza all’associazione “La Terra di Piero”.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità