Appuntamento con due romanzi di scrittrici calabresi al chiostro di San Domenico, il 27 e 28 dicembre | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Appuntamento con due romanzi di scrittrici calabresi al chiostro di San Domenico, il 27 e 28 dicembre

chiostro_sdomenicoCOSENZA – Doppio appuntamento al Chiostro di San Domenico, subito dopo Natale, per scoprire l’ultimo romanzo di due scrittrici cosentine.
Il primo è martedì 27 dicembre (ore 17). Lei è Marlisa Albamonte, originaria di Civita, lavora per la Soprintendenza alle Belle arti di Cosenza. Il suo primo romanzo l’ha pubblicato nel 2011 – “L’ho fatto per amore di Giulia” – nella collana relativa a “La violenza  perpetuata sulle donne”; poi, nel 2015, “Il lillà bianco-Liliana”.
Al chiostro di San Domenico, nell’ambito di ‘Buone feste cosentine’, presenta dunque la sua terza fatica letteraria, “Partire per ricominciare-Isabella”. È è la storia di una donna che, dopo un’infanzia felice, seguita da una giovinezza triste e in solitudine, adeguandosi a decisioni imposte da altri, si trova un giorno di fronte ad un bivio e finalmente sarà lei a dare una svolta definitiva alla sua vita e ad essere così finalmente felice.
Il libro sarà presentato dall’assessore alla comunicazione Rosaria Succurro; da Antonello Grosso La Valle, presidente provinciale UNPLI; Concetta Grosso, presidente provinciale CIF e Matteo Dalena, storico e giornalista. Modera: Silvio Rubens Vivone.

Spazio ad una giovane scrittrice, mercoledì 28 dicembre, sempre alle ore 17. Ellynor K. Watson (è il suo pseudonimo) presenta il suo secondo romanzo “Desdemona”. Il suo stile di scrittura si inserisce nell’urban fantasy, uno dei generi (di scuola americana) più giovani nell’ambito della narrativa per ragazzi e adulti. Se il fantasy ‘tradizionale’ consisteva per certi versi in una fuga dalla modernità, vista come pericolosa ed alienante, il fantasy urbano invece ha imparato a convivere con la contemporaneità mostrandone pregi e difetti ma cogliendone anche il lato magico e misterioso.
In “Desdemona” dunque – così come nel primo romanzo di E.K.W, “Arthemis”, che nel 2015 ha vinto il Premio Community nell’ambito del Fiction&Comics del gruppo L’Espresso – la giovane autrice racconta un mondo reale, fatto di problematiche reali e attuali, legate anche all’adolescenzialità accanto ad un mondo irreale, una dimensione magica, che in “Desdemona” è rappresentata dal tesoro di Alarico.
Il romanzo, edito da ilmiolibro.it, sarà presentato dall’assessore Rosaria Succurro e da Rocco Giuseppe Greco, scrittore e studioso di problemi di pedagogia e appassionato ricercatore di storie e tradizioni locali.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità