Politiche attive del lavoro: avviso regionale per tirocini a favore dei percettori di mobilità in deroga | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Politiche attive del lavoro: avviso regionale per tirocini a favore dei percettori di mobilità in deroga

COSENZA – L’Amministrazione comunale, attraverso l’assessorato alle crescita economica urbana guidato da Loredana Pastore, si fa cassa di risonanza di due avvisi pubblici – pubblicati sul n. 15 del BUR Calabria il 13 febbraio scorso – finalizzati all’attivazione di tirocini, sia nel pubblico che nel privato, a favore di soggetti precedentemente inseriti nel bacino dei percettori di mobilità in deroga della Regione Calabria.

In particolare l’attenzione dell’assessore Pastore si rivolge alle imprese private affinché manifestino interesse ad ospitare uno o più tirocinanti nella propria impresa, a seconda della dimensione aziendale. Ai tirocinanti è riconosciuta una indennità di partecipazione che viene erogata direttamente dall’INPS con modalità e tempi previsti dalla convenzione tra la stessa INPS e la Regione Calabria. L’importo riconosciuto al singolo tirocinante ammesso è di € 800,00 mensili per una durata massima di 6 mesi e per un contributo massimo totale concedibile pari a € 4.800,00.

L’intervento vuole dare una boccata di ossigeno a quanti, percettori di mobilità in deroga, hanno difficoltà a re-inserirsi in un contesto lavorativo.

Le domande dovranno essere inviate – a partire dalle ore 10.00 del quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione, avvenuta, si ribadisce, il 13 febbraio 2017 – al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: bandi.selfps@pec.regione.calabria.it. Dall’assessorato viene pertanto l’invito alle aziende ricadenti sul territorio, e in possesso dei requisiti, a manifestare la propria adesione per garantire ai numerosi percettori di mobilità in deroga un adeguato tirocinio. La valutazione sarà a sportello.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità