Cosenza, Commissione Urbanistica esprime solidarietà al Consigliere Cipparrone e condanna il vile atto intimidatorio da lui subìto | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Cosenza, Commissione Urbanistica esprime solidarietà al Consigliere Cipparrone e condanna il vile atto intimidatorio da lui subìto

COSENZA – Solidarietà al Consigliere comunale Giovanni Cipparrone per il grave atto intimidatorio subìto nella mattinata di ieri, è stata espressa dai componenti e dagli esponenti di tutti i gruppi rappresentati, durante la seduta dalla Commissione Urbanistica di questa mattina, convocata per discutere del Piano Urbano della Mobilità sostenibile, su richiesta della Vice Presidente dell’organismo consiliare, Alessandra Mauro.
La Commissione urbanistica ha, all’unanimità, tributato al consigliere Giovanni Cipparrone una forte e sincera attestazione di vicinanza. “Il grave e vile gesto intimidatorio – è stato sottolineato dalla Commissione presieduta da Alessandra Mauro- non può rimanere senza una reazione da parte delle istituzioni. Nell’esprimere solidarietà a Giovanni Cipparrone e alla sua famiglia, condanniamo aspramente quanto accaduto e invitiamo chi è preposto ad amministrare la giustizia e a tutelare l’ordine e la sicurezza pubblica a fare piena luce e ad individuare, in tempi brevi, i responsabili. Purtroppo l’episodio di cui è rimasto vittima il collega ed amico Giovanni Cipparrone – è stato ancora sottolineato – è solo l’ultimo di una lunga serie. E’ l’ennesimo colpo alla sicurezza e alla civiltà, che rivela un preoccupante sintomo patologico di una società che tende al degrado a causa di una crisi economica sempre più legata ad una crisi di valori”.
Nel corso della seduta, sono stati richiamati gli insegnamenti di Aldo Moro, di cui oggi ricorre il quarantesimo anniversario della tragica scomparsa. “Moro – è stato detto – si è molto battuto anche per l’introduzione dell’educazione civica nelle scuole. E’ auspicabile che i suoi insegnamenti possano essere seguiti dalle giovani generazioni per la costruzione di una società migliore”.

Advertisement

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità