Forestali scoprono furti di legna nella Riserva Naturale Statale "Marchesale" | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Forestali scoprono furti di legna nella Riserva Naturale Statale “Marchesale”

MONGIANA (VIBO VALENTIA) – Personale dei Carabinieri Forestali del Nucleo Tutela Biodiversità di Mongiana, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio, ha scoperto, nel primo pomeriggio di ieri, un cittadino di Fabrizia intento a depezzare una pianta di faggio appena tagliata in un’area boscata della Riserva Naturale Statale “Marchesale” in agro del comune di Arena (VV) per ricavarne legna da ardere. Denunciato all’Autorità Giudiziaria per tentato furto aggravato. Sequestrata una motosega.

Nel primo pomeriggio di ieri, durante un servizio di controllo del territorio mirato alla prevenzione e repressione di illeciti ambientali nei boschi delle Serre vibonesi, in un’area boscata ricadente nella Riserva Naturale Statale “Marchesale” in agro del comune di Arena, località “via Grande-Spirricaso”, personale del Nucleo Carabinieri Tutela Biodiversità di Mongiana, dipendente dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana, ha sorpreso, in flagranza di reato, tale M.F. di Fabrizia (VV), di anni 63, con precedenti penali per lo stesso reato, mentre stava tagliando e depezzando una pianta di faggio per ricavarne legna da ardere.
I militari operanti, sentito il P.M. di turno, hanno quindi proceduto a denunciare il soggetto all’Autorità Giudiziaria di Vibo Valentia e al sequestro della motosega adoperata per il taglio. I reati contestati sono il tentato furto aggravato di legna, danneggiamento del bosco e violazione alla normativa paesaggistico-ambientale. La legna tagliata oggetto del reato è stata presa in consegna dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana, che è l’Ente gestore della Riserva “Marchesale”.
Rimane elevata la soglia di attenzione dei Carabinieri Forestali sulla tutela del territorio e dell’ambiente, anche grazie alla collaborazione dei cittadini, che possono segnalare presunti illeciti al numero di emergenza ambientale 1515.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità