Lamezia Terme, sequestrate armi e richiami acustici vietati per la caccia | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Lamezia Terme, sequestrate armi e richiami acustici vietati per la caccia

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – La stazione Carabinieri forestale di Lamezia Terme, in località Bagni-Priano del comune di Lamezia Terme, ha accertato che 2 soggetti esercitavano l’attività venatoria e con l’ausilio di richiami acustici a funzionamento elettromagnetico vietati.

In particolare i militari, durante un servizio antibracconaggio, uditi colpi di arma da fuoco provenienti da un uliveto, tramite idoneo appiattamento ed osservazione, hanno individuato due soggetti che esplodevano colpi d’arma da fuoco verso la selvaggina, abbattendone un esemplare, avendo, a brevissima distanza un richiamo acustico per tordi in funzione. I successivi approfonditi controlli hanno consentito di individuare e identificare soggetti e a, pochi metri di distanza, un richiamo acustico per tordi in funzione.

I 2 soggetti sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria, previo sequestro dei 2 fucili utilizzati, del relativo munizionamento, oltre ovviamente al richiamo vietato costituito dal riproduttore sonoro, con pendrive usb.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità