Presunte molestie in liceo cosentino negli ultimi anni, alcune studentesse chiedono indagine interna

CASTROLIBERO – Presunte molestie sessuali, atteggiamenti discriminatori, richieste di materiale fotografico sessuale.

E’ quanto sarebbe accaduto nel corso degli anni nel liceo scientifico Valentini Majorana di Castrolibero (Cosenza).

A sostenerlo sono alcune studentesse. Al momento, però, non risulta nessuna denuncia alle forze di polizia o presentata in Procura.
Stamani, l’istituto è stato occupato dagli studenti perché la preside avrebbe minimizzato le denunce e non avrebbe preso alcun provvedimento. Col passare degli anni – secondo quanto riferiscono le studentesse – le situazioni di violenza, non solo fisiche ma soprattutto psicologiche, e gli atteggiamenti sessisti sono diventate “consuetudine” anche da parte dei compagni maschi che poi avrebbero capito l’errore e modificato il loro atteggiamento. Oggi le ragazze hanno deciso di protestare e chiedere una presa di posizione netta da parte della scuola.
Un’ex studentessa ha creato la pagina Instagram “call.out.valentini.majorana” dove ha raccolto e pubblicato le testimonianze di alcune ragazze. La dirigente – che si è detta disponibile all’indagine interna – ha querelato i gestori della pagina per diffamazione.
I ragazzi, con l’occupazione dell’istituto, chiedono che si apra un’indagine interna e che si faccia luce sulle presunte molestie che le ragazze avrebbero subito in particolar modo da un docente. (ANSA).

Advertisement
Advertisement

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *