Sequestrato impianto abusivo di lavorazione inerti e cava | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Sequestrato impianto abusivo di lavorazione inerti e cava

BADOLATO – Un impianto con almeno 7.000 metri cubi di materiale lavorato e un’area di cava di circa 4.500 metri quadri, realizzati in una zona vincolata paesaggisticamente, sono stati sequestrati dai militari della stazione Carabinieri forestale di Davoli.

Il provvedimento è scattato dopo controlli a Badolato, in zona collinare boscata e all’interno della fascia di rispetto del torrente Vodà, e sottoposta a vincolo idrogeologico e paesaggistico ambientale.

Advertisement

Dagli accertamenti è emerso che gli impianti erano privi di titolo abilitativo e/o autorizzazione. Le aree interessate dalle attività estrattive, per una superficie complessiva di 3.500 mq, quella di ubicazione dell’impianto di lavorazioni di inerti, pari ad una superficie di 4.500,00 mq, gli accumuli di materiale inerti presenti, stimati in 5000-6000 metri cubi, nonché i mezzi meccanici utilizzati per l’estrazione e il trasporto del materiale sono stati posti sotto sequestro preventivo, su richiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro. E’ stato anche contestato un processo verbale amministrativo per la violazione delle norme in materia di vincolo idrogeologico.
(ANSA).

Advertisement
Advertisement

Commenta