Droga, controlli dei carabinieri in alcune scuole del cosentino

ACRI – Carabinieri all’ingresso della scuola e in classe per controlli antidroga. E’ accaduto nell’istituto d’istruzione superiore Ipsia-Iti di Acri, in provincia di Cosenza. L’iniziativa è stata condotta dai militari della Compagnia di Rende nell’ambito del progetto “Scuole Sicure” mirato al contrasto della vendita di stupefacenti e finalizzato, secondo quanto precisato da una nota dell’Arma, “ad offrire un messaggio di vicinanza e prevenzione ai giovani studenti”.
I militari, con l’ausilio del cane antidroga “Manco” del nucleo cinofilo di Vibo Valentia, hanno trascorso una mattinata assieme ai ragazzi dell’istituto effettuando anche un servizio straordinario di controllo a largo raggio che ha riguardato parchi pubblici, piazze, zone periferiche ed altri luoghi di ritrovo dei giovani.
I controlli sono iniziati a scuola con un primo “filtraggio e controllo” all’ingresso, “finalizzato a scoraggiare l’introduzione di stupefacenti a scuola” e con “successive verifiche a campione in alcune aule durante le lezioni”. La dirigente scolastica ha accompagnato i militari durante le ispezioni.
I controlli sono stati estesi anche ad altri spazi cittadini, piazze e luoghi di ritrovo degli adolescenti. Le attività di prevenzione e contrasto, è detto nella nota dei carabinieri, proseguiranno con particolare riferimento alla vigilanza in prossimità dei plessi scolastici allo scopo di disincentivare il consumo di sostanze stupefacenti da parte dei giovanissimi.
(ANSA).

Advertisement
Advertisement

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *