Sospesa per 20 giorni l’attività danzante di una nota discoteca in cui era avvenuta una sparatoria il 13 marzo scorso | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Sospesa per 20 giorni l’attività danzante di una nota discoteca in cui era avvenuta una sparatoria il 13 marzo scorso

In data odierna, i poliziotti della Squadra Amministrativa della Questura hanno notificato al titolare di una nota discoteca della provincia, un provvedimento di sospensione delle attività danzanti per la durata di gg 20, emesso dal Questore di Catanzaro ai sensi dell’art. 100 TULPS.

Il provvedimento scaturisce a seguito dei recenti fatti di violenza e disordine che hanno determinato il ferimento di due persone, di cui una minore, in conseguenza di una sparatoria avvenuta all’interno della discoteca nelle prime ore della mattinata dello scorso 13 marzo nel mentre era in corso una serata musicale.

L’accaduto ha avuto un’eco rilevante in ragione della gravità delle dinamiche che hanno caratterizzato la vicenda e del pericolo corso dai numerosissimi avventori, tra i quali molti minorenni.

Il provvedimento cautelare, licenziato dopo un’attenta valutazione degli elementi raccolti dal personale della Divisione Amministrativa della Questura, si è reso necessario al fine di evitare che, nell’immediato, analoghi episodi possano ripetersi considerato, peraltro, che il locale in questione, nel recente passato, è stato già teatro di ulteriori gravi fatti di violenza e disordine.

Advertisement
Advertisement

Commenta