Dieta Mediterranea, domani Vandana Shiva all’Unical a 5 anni dal riconoscimento da parte dell’Unesco come bene immateriale

dieta_mediterranea_2015ARCAVACATA DI RENDE (CS) – Una “due giorni” di alto profilo scientifico, interamente dedicata alla Dieta Mediterranea, a cinque anni dal riconoscimento da parte dell’Unesco come bene immateriale.

Organizzata dal dipartimento di Farmacia e Scienze della Salute e della Nutrizione, guidato da prof. Sebastiano Andò, l’iniziativa si svolgerà domani, a partire dalle 9.45, nell’Aula Magna dell’Università della Calabria, dove, dopo i saluti di indirizzo del Magnifico Rettore, prof. Gino Mirocle Crisci, del presidente della Regione On. Mario Oliverio, e l’introduzione del prof. Sebastiano Andò, è prevista la lectio magistralis di Vandana Shiva.

Proprio la relazione della nota attivista politica e ambientalista indiana, recentemente inclusa da Forbes tra le “sette donne più influenti del pianeta”, sul tema “La Dieta Mediterranea come ponte necessario tra biodiversità, bioagricoltura e bisogni di conservazione della salute”, sarà il momento centrale di un appuntamento che si concluderà con le relazioni dei Delegati rappresentanti i Paesi sottoscrittori del dossier Unesco per la Dieta Mediterranea.

Il giorno successivo, giovedì 26 novembre, l’iniziativa si sposterà nella Cittadella della Regione Calabria a Germaneto di Catanzaro dove, nel pomeriggio, a partire dalle 16, dopo i saluti del presidente Mario Oliverio, l’introduzione di Antonino De Lorenzo, presidente dell’istituto Nazionale per la Dieta Mediterranea, si terrà l’incontro tra Vandana Shiva e le associazioni ambientaliste e culturali della Calabria.

L’evento terminerà con la firma di un accordo di collaborazione Scientifico-Culturale tra Regione Calabria, UniCal e Paesi sottoscrittori del dossier Unesco per la Dieta Mediterranea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *