Progetto More: in scena l’11 febbraio il Pinocchio di Zaches Teatro | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Progetto More: in scena l’11 febbraio il Pinocchio di Zaches Teatro

cosenza_progetto_more_pinocchioCOSENZA – Derogando alla regola del venerdì, il prossimo appuntamento con la programmazione del progetto More (sezione “More Young”) – diretto da scena Verticale con il sostegno del Mibact, della Regione Calabria e del Comune di Cosenza – è giovedì 11 febbraio alle 21 quando il palcoscenico del teatro Morelli ospiterà il “Pinocchio” di Zaches Teatro.

La compagnia nata da un gruppo di artisti gravitanti attorno al Jack & Joe Theatre toscano, si forma ufficialmente nel 2006 quando arriva una proposta di lavoro collettivo su Beckett. Gli Zaches lavorano sul connubio tra vari linguaggi artistici come la danza contemporanea, i mezzi espressivi del teatro di figura, l’uso della maschera e il movimento, improvvisazioni e musica, tenendo come linea guida il lavoro dello splendido burattinaio Aleksey Markuschev (Derevo).

Il “Pinocchio” di Zaches Teatro, che ha visto una prima fase di lavoro in Russia con la creazione di una pièce in co-produzione con il teatro delle Marionette di Ekaterinburg, nasce dalla volontà di recuperare la storia originale di Pinocchio così come Collodi la diede alle stampe nel 1883 con l’intento di ritrovare quella forza originale del testo che nel tempo si è perduta, quell’atmosfera un po’ polverosa e usurata, ma anche cruda e ironica. Ci troviamo in un Teatro di Marionette dismesso, in un luogo dal sapore incantato, a raccontare una storia che vede come protagonista proprio un burattino, creato di proposito per calcare le scene.

A ben vedere, però, c’è un curioso ribaltamento in atto: anziché essere i pupazzi a rappresentare gli esseri viventi, sono invece gli esseri umani, gli attori, a rappresentare dei burattini. Ad accompagnarci in questo mondo, frontiera magica tra sogno e realtà, è la figura enigmatica della Fata-bambola turchina, che si anima, con movimenti plastici e un fare straniato, per raccontare le peripezie di Pinocchio. È lei la narratrice-manipolatrice della storia che, usando costantemente trucchi teatrali, guida Pinocchio nelle sue avventure disavventure iniziatiche.

Advertisement

Il lavoro, scritto e diretto da Luana Gramegna, che Zaches dedica al Maestro Nikolaj Karpov, vedrà in scena Alice Conti, Gianluca Gabriele e Giulia Viana nei particolari costumi e maschere di Francesco Givone, realizzati da Anna Filippi, con le musiche originali di Stefano Ciardi. Lo spettacolo, selezionato al Premio In-Box 2015, è adatto a famiglie con bambini over 8.

Biglietto Intero: € 10,00
Ridotto (under 26 e over 60): € 8,00
Studenti Unical: € 5,00
Per accrediti stampa: valeria.bonacci@cbonacci.net
info@progettomore.it

Advertisement

Commenta