Dal 23 settembre al 9 ottobre a Cosenza il Festival del Fumetto "Le strade del paesaggio". La soddisfazione dell'Assessore Succurro | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Dal 23 settembre al 9 ottobre a Cosenza il Festival del Fumetto “Le strade del paesaggio”. La soddisfazione dell’Assessore Succurro

assessore_rosaria_succurro_1COSENZA – “Anche quest’anno la città di Cosenza ospiterà il Festival e Fiera del Fumetto “Le strade del paesaggio”, consolidata manifestazione (promossa dalla “Cluster Socetà Cooperativa”) che richiama abitualmente un gran numero di appassionati da tutta Italia e che candida la nostra città ed il suo centro storico, dove saranno dislocati i diversi momenti che compongono il programma, a capitale europea del fumetto.”

Lo afferma l’Assessore ai grandi eventi e al marketing territoriale Rosaria Succurro che sottolinea il ruolo importante che avrà quest’anno il Comune di Cosenza, sia per il patrocinio accordato al Festival, sia per la messa a disposizione dell’organizzazione delle diverse location presenti nel centro storico: dal Teatro “Rendano” alla Villa Vecchia che si aggiungono al Museo del Fumetto e al Museo delle Arti e Mestieri.

“Il Festival del Fumetto – sottolinea Rosaria Succurro – si conferma anche quest’anno evento leader di un settore che può contare su un gran numero di appassionati e che ha negli organizzatori cosentini, a cominciare da Luca Scornaienchi e Francesco Loreto, non solo dei profondi esperti conoscitori della materia, ma anche persone in grado di mantenere ogni anno elevatissimi standard di qualità, anche per i numerosi ospiti, di portata nazionale ed internazionale, che si avvicenderanno durante Le strade del paesaggio”.

E a proposito di ospiti, ad inaugurare il Festival sarà Gilbert Shelton, “padre “ dei Freak Brothers, capolavoro del fumetto umoristico underground americano degli anni ’60, cui sarà dedicata un’ampia mostra, con oltre 50 opere originali. Accanto a questa, nel programma del Festival figurano anche altre eposizioni, ospitate all’interno del Museo del fumetto. Tra quelle più significative, “Matite digitali”, dedicata ai principali webcomic, e “Simple&Madama” e “Amori sfigati”, le cui autrici, Lorenza Di Sepio e Chiara Rapaccini, presenzieranno all’apertura del Festival.

Il Festival del Fumetto di Cosenza ospiterà anche un’assoluta anteprima europea: la mostra “La vita segreta dei supereroi” dell’artista indonesiano HRJOE conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo per le particolari rielaborazioni degli eroi più famosi dei fumetti. “Cosenza – ha aggiunto Rosaria Succurro nel fornire alcune anticipazioni del Festival – è una città molto viva e rispetto a queste iniziative ha mostrato sempre un forte interesse. A fare il resto è il background maturato nel tempo dalla manifestazione e dai suoi organizzatori la cui esperienza, in un settore molto attrattivo, fa la differenza. Con questi presupposti il Festival del Fumetto si pone come strumento in grado di intercettare un significativo flusso di visitatori provenienti anche da fuori regione per tutto il periodo della manifestazione che potranno apprezzare le bellezze storico-architettoniche del nostro centro storico con una ricaduta non indifferente sul piano della promozione della città di Cosenza”.

Per restare al programma, altro nome significativo e di spessore internazionale è Amélie Fléchais, autrice francese di grandissimo talento, ospite del festival con le sue illustrazioni di “Lupetto rosso” con cui si è aggiudicata il premio per il miglior libro d’illustrazione al Festival di Solliès-Ville nel 2015.

Nel ricco e articolato programma del Festival anche una retrospettiva dedicata a Nathan Never, tra i più importanti personaggi della Sergio Bonelli editore, i trent’anni di Dylan Dog di cui si parlerà al Teatro “Rendano” alla presenza di importanti autori e del fan club ufficiale dei DylanDogfili, l’incontro, previsto per il 24 settembre, con l’attrice Denise Capezza, interprete della malinconica e fatale Marinella, nella seconda stagione della serie tv di Sky Atlantic “Gomorra”.

Per il secondo anno consecutivo sarà assegnato il premio Andrea Pazienza da una qualificatissima giuria di cui sono stati chiamati a far parte Giovanni Ferrara, in rappresentanza della casa editrice Fandango, il fumettista Davide Toffolo, il giornalista di “Repubblica”, grande esperto di fumetti, Luca Raffaelli, Angelo Stano, creatore grafico di Dylan Dog e Alessandro Rak, vincitore dell’European Film Award, l’Oscar europeo dell’animazione per il film “L’arte della felicità”.

Tra le novità del decennale del Festival del Fumetto di Cosenza anche l’allestimento di un’area fiera del fumetto, un vero e proprio villaggio del festival, popolato da legionari, arcieri, gladiatori, guerrieri, elfi e soldati di età Romana. Li vedremo marciare e combattere, impegnati in faticosi esercizi e duelli. Attorno a loro ci saranno accampamenti dove si svolgeranno attività quotidiane di altre epoche storiche e la possibilità di vedere armi, scudi e armature in mostra. Saranno realizzati giochi di ruolo live, con un’area per i bambini, uno spazio per le esibizioni live di cosplayer, musicisti, dj, bande musicali ed altre performance artistiche.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità