Celebrazione di "San Giuliano" Patrono della Città di Castrovillari nel giorno della Shoah | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Celebrazione di “San Giuliano” Patrono della Città di Castrovillari nel giorno della Shoah

CASTROVILLARI (COSENZA) – L’appuntamento di oggi della Festività del nostro Patrono, San Giuliano, è quanto mai pregno di significato, non solo per la devozione che rinnova, ma anche per tutto ciò che lo lega alla Giornata della Memoria, per ricordare la Shoah: il cosiddetto sterminio degli “indesiderabili”, ed all’importante esigenza di pace che attraversa il mondo intero.

Il sogno di Martin Luther King era che i bambini di colore potessero guardare in modo diverso loro stessi ed i bianchi per un effettivo cambio di approccio tra etnie bisognoso di questo “sguardo”. Un problema ancora attuale che può essere risolto solo se si osserva l’altro come bene.

E’ con questo spirito che ci apprestiamo a vivere tali appuntamenti; e l’offerta delle Chiavi durante la consueta funzione religiosa è il segno di voler affrontare i “venti” del relativismo, del nichilismo e dello scetticismo che mortificano identità e dignità degli uomini.

Oggi è importante riaffermare queste urgenze con la coscienza che sono un valore infinito.

Ecco perché c’è bisogno di persone con una forte motivazione ideale che non si vergognano di prendere iniziative nei diversi ambiti della vita.

La comunità castrovillarese, vuole rilanciare questo , accompagnandolo con il desiderio di tramutare, sempre più, in atti concreti ciò che viene affermato a parole.

L’esperienza, per esempio, dello S.P.R.A.R. per l’accoglienza di richiedenti/titolari di protezione internazionale e dei loro familiari , nonché degli stranieri e dei loro familiari beneficiari di protezione umanitaria è una traccia che vogliamo perseguire: un cambio di passo; ma ancora molto c’è da fare.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità