Castrovillari: piano locale per il lavoro, momento divulgativo per il progetto Neos Pol.J.S | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Castrovillari: piano locale per il lavoro, momento divulgativo per il progetto Neos Pol.J.S

CASTROVILLARI (COSENZA) – Turismo, agroalimentare ed ambiente, specifiche vocazionali dei Territori calabresi sono i settori strategici di riferimento all’interno dei quali si individueranno le competenze richieste ai laureati under 35 che vogliono concorrere al bando regionale la cui scadenza è fissata per il 26 febbraio -per dare consistenza al progetto intercomprensoriale Neos Pol.J.S con il Comune di Castrovillari capofila di una cordata di 59 soggetti- ed hanno partecipato al momento divulgativo, organizzato venerdì pomeriggio nella sala consiliare del capoluogo del Pollino.

Al centro l’idea di offrire, a 55 giovani laureati sotto i 35 anni con elevata professionalità, una borsa lavoro di 800 euro mensili per 9 mesi in attività presso imprese, distretti o consorzi del Territorio, tramutabili in opportunità di autoimpiego tramite apposite risorse regionali dedicate. Le candidature hanno come momento fondamentale di partecipazione la redazione della proposta di uno specifico PIAL (Piano Individuale di Avviamento al Lavoro), all’interno del quale sia previsto un percorso formativo ed un periodo di stage, corredato da un curriculum che connoti l’attitudine per una delle tematiche proposte dal progetto.

Con questa finalità si è svolto l’ulteriore momento informativo che prossimamente verrà realizzato anche sul Tirreno, “nella consapevolezza – hanno precisato, tra l’altro, in apertura dei lavori gli Assessori del Comune di Castrovillari, Francesca Dorato e Pasquale Pace, nel coordinamento per conto del proprio Ente- che solo una concertazione attiva può creare quello sviluppo e occupazione stabili auspicati senza prescindere dalle opportunità di creare impresa, decisiva per il nostro sistema economico.”

Questo è stato sottolineato in più modi nei saluti dei vari rappresentanti istituzionali presenti, a partire dal Sindaco della Città, Domenico Lo Polito, il quale ha ricordato che il piano tra Enti, Istituzioni e soggetti privati non è per parcheggiare momentaneamente gente in cerca di lavoro ma per creare professionalità da occupare in modo stabile e da legare allo sviluppo endogeno del territorio, bisognoso di continuità di apporti. Questa è stata anche l’affermazione appassionata ed irruente del primo cittadino di Saracena, Mario Albino Gagliardi, che, tra l’altro, non ha taciuto pure il suo forte rammarico per una Regione che sull’argomento lascia molto a desiderare.

Valutazioni positive, auspicanti iniezioni di vero sviluppo per un’occupazione giovanile duratura e bisognosa di risposte concrete sono venute dai Sindaci di San Basile e Spezzano Albanese, neo consiglieri provinciali, Vincenzo Tamburi e Ferdinando Nociti, che insieme ai colleghi di Frascineto e Civita, rispettivamente Angelo Catapano e Alessandro Tocci i quali hanno chiesto pure ulteriori incontri nei loro Territori, con la Presidente del Consiglio comunale di Firmo, Maria Damis, l’Assessore di Cassano allo Jonio, Salvatore Tricoci, ed il Sindaco di Canna, presidente del Gal Alto Ionio, Giovanna Panarace, hanno augurato a tutti un proficuo lavoro nell’interesse di una vera crescita socio-economica delle popolazioni e dei Territori.

Altri saluti sono venuti dal Parco del Pollino nella persona dell’architetto Gatto a nome del presidente Pappaterra mentre dettagliate spiegazioni ed approfondimenti in risposta alle richieste di delucidazioni di diversi giovani sono stati offerti dai funzionari del Centro per l’Impiego di Castrovillari nelle persone del direttore Cristiano Magnelli e dal suo collega Antonino Mungo, oltre che dalla funzionaria Simona Lo Bianco che insieme hanno spiegato l’importanza di una corretta stesura dei PIAL sottolineando inoltre -per sollecitare le azioni progettuali- che l’apposita Commissione regionale assegnerà i punteggi più alti alle idee migliori che legheranno le specifiche vocazioni delle Aree alle produzioni agricole, di trasformazione o alla filiera turistica.

Per tale motivo è già attivo nell’ex Tribunale di via XX Settembre l’infopoint, aperto martedì e giovedì dalle ore 10 alle ore 13 per offrire supporto ai candidati. Informazioni e notizie potranno essere acquisite sul sito della Regione http://www.regione.calabria.it/formazionelavoro/index.php, o scrivendo una email al seguente indirizzo inserendo come oggetto FAQ PLL – pllcalabria.neospoljs@gmail.com, oppure andando sul sito del Comune http://www.comune.castrovillari.cs.gov.it, cliccando sul logo PLL Neos Pol.J.S a destra della prima pagina.

Il confronto, oltre ad enucleare modalità di approccio al bando, ha rilanciato, l’importanza del progetto per la crescita delle produzioni tipiche locali e dei fattori promozionali dei luoghi, decisamente esigenti di professionalità per lo sviluppo della qualità dei manufatti quanto per una promozione d’immagine dell’esistente che coniughino la salubrità degli ambienti con le eccellenze storico culturali ed enogastronomiche, da sempre front-office di un’idea di Calabria incontaminata.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità