Il Movimento civico Cosenza Sempre Più accoglie con entusiasmo la proposta del codice etico per i candidati lanciata del candidato Sindaco Mario Occhiuto | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Il Movimento civico Cosenza Sempre Più accoglie con entusiasmo la proposta del codice etico per i candidati lanciata del candidato Sindaco Mario Occhiuto

Cosenza sempre piu' - Mario Occhiuto SindacoCOSENZA – Il codice etico del candidato rappresenta una grande novità nel panorama nazionale ed i candidati della lista “Cosenza Sempre Più” ringraziano Mario Occhiuto per l’opportunità di poter sottoscrivere un atto così importante che dà senso e rispettabilità alle candidature.

Cosenza in questi anni ha subito una trasformazione senza precedenti. In qualsiasi parte d’Italia ci invidiano il Sindaco che ha saputo restituire l’orgoglio di sentirsi “cosentini” ed oggi, grazie a questa nuova iniziativa, Cosenza rappresenterà un punto di riferimento anche per l’innovazione istituzionale.

Advertisement

Per troppo tempo, purtroppo, si è fatta confusione tra gli organi di indirizzo politico e le strutture amministrative dell’ente e, solo con l’amministrazione di Mario Occhiuto, sono state ristabilite le regole della buona amministrazione e ripristinati i ruoli di ciascuno.

Con il codice etico adottato da Mario Occhiuto sicuramente sarà impressa un’ulteriore accelerazione alla trasparenza amministrativa, incanalando nell’alveo della correttezza istituzionale il rapporto tra elettori ed eletti.

Il codice etico rappresenta un ottimo strumento per il raggiungimento degli obiettivi di Cosenza Sempre Più, il movimento civico spontaneo nato in rete che vuole creare un modello nuovo di amministrazione della città fondato sullo scambio costante di informazioni, la condivisione degli obiettivi e la partecipazione attiva dei cittadini all’amministrazione della città secondo il paradigma della e-democracy 2.0.

Prof. Maria Grazia Guarascio
portavoce del movimento

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità