Molestie in liceo di Castrolibero, Bruno Bossio (Pd): “Grazie al coraggio degli studenti le istituzioni a fianco di chi denuncia” | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Molestie in liceo di Castrolibero, Bruno Bossio (Pd): “Grazie al coraggio degli studenti le istituzioni a fianco di chi denuncia”

“Il coraggio dimostrato dalle ragazze e dai ragazzi di Castrolibero, nel denunciare con forza le violenze e gli abusi che si sarebbero consumati all’interno del loro liceo, ha non solo il merito di aver squarciato un pericoloso velo di silenzi ma anche quello di aver provocato una reazione di credibilità e di reale impegno da parte delle istituzioni”. Ad affermarlo è la parlamentare del PD, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: “Il dibattito che oggi alla Camera ha preso il via dopo la presentazione dell’interpellanza di tutte le deputate Pd sul caso Castrolibero ci ha mostrato il volto di uno Stato che vuole proteggere i suoi giovani, che incoraggia chi denuncia crimini odiosi come le molestie sessuali e si schiera dalla parte del rispetto e dei diritti. In questa direzione – prosegue la deputata dem – sono andati gli interventi di Laura Boldrini e Cecilia D’Elia che a nome di tutte noi hanno riconosciuto il valore “rivoluzionario” della protesta di questi giovani verso un nuovo approccio alle politiche di genere, una vera avanguardia rispetto a un’ancora diffusa cultura della diffidenza verso le donne che denunciano abusi”.
“Ora – conclude la parlamentare  – aspettiamo che minsitero, ispettori, Ufficio scolastico e autorità giudiziarie facciano il loro lavoro.
E seppur di fronte ad evidenti errori e sottovalutazioni dell’istituto in questione, occorre valorizzare anche il pronto e prezioso intervento della Provincia di Cosenza, che ha garantito ai ragazzi in occupazione il mantenimento dell’impianto di riscaldamento, a dimostrazione di una filiera istituzionale pronta, che non si attarda in passaggi burocratici ma pone al centro del proprio agire la tutela dei diritti e la protezione della propria comunità”.

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Commenta