Bando per usufruire dei servizi e degli spazi all'interno del SASUS (Servizio Associato per lo Sviluppo Urbano Sostenibile) | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Bando per usufruire dei servizi e degli spazi all’interno del SASUS (Servizio Associato per lo Sviluppo Urbano Sostenibile)

comune_rende_csRENDE (CS) – Il Servizio Associato per lo Sviluppo Urbano Sostenibile (S.A.S.U.S.), nato da una Convenzione stipulata tra i comuni di Carolei, Castiglione Cosentino, Castrolibero, Cerisano, Cosenza, Dipignano, Domanico, Lappano, Marano Marchesato, Marano Principato, Mendicino, Rende, San Fili, San Pietro in Guarano, San Vincenzo la Costa, Zumpano ed avente come obiettivo la razionalizzazione e l’efficienza tecnica ed economica di una serie di servizi volti a favorire lo sviluppo sostenibile dei territori, mette a disposizione, con contratto di service biennale rinnovabile, spazi e servizi per attività imprenditoriali nel settore dello sviluppo sostenibile e dell’innovazione tecnologica.

A tale scopo il Comune di Rende, individuato dai Comuni convenzionati come Ente Capofila del S.A.S.U.S., ha destinato all’utilizzazione da parte delle imprese interessate parte della struttura sita in via Danimarca – località Macchialonga di Rende (ex CRAI).

L’obiettivo generale è la promozione e lo sviluppo di una sana e corretta cultura imprenditoriale a supporto e ad integrazione delle più ampie strategie di sviluppo dei Comuni coinvolti nel Servizio Associato al fine di favorire e supportare aggregazioni di imprese, sviluppare sinergie ed, in generale, per creare condizioni favorevoli per lo sviluppo di attività economiche a carattere innovativo.

I destinatari del bando sono le imprese nella fase di start-up e le imprese in fase di post-start-up e, per poter accedere agli spazi ed ai servizi del S.A.S.U.S. saranno vincolanti i seguenti requisiti di base:
– residenza e ubicazione dell’impresa nei territori dei Comuni componenti la Convenzione;
– iscrizione al registro delle imprese della Camera di commercio di Cosenza;
– inesistenza di procedure concorsuali in corso a carico dell’impresa;
– assenza di cause di decadenza, sospensione o divieto della normativa antimafia;
– regolarità con gli obblighi relativi ai contributi previdenziali ed assistenziali.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il Bando nella sezione “Avvisi” dell’Albo pretorio on-line del Comune di Rende.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità