Al museo Civico di Rende incontro sul tema “Ripartire da casa. Lavori e reti dallo spazio domestico”

burchiRENDE (CS) – Proseguono gli incontri “Relazioni, lavoro, giustizia: verso il post-patriarcato” promossi dall’assessora alle pari opportunità Marina Pasqua.

Venerdì prossimo alle 17,30 nella sala del museo Civico di Rende sarà l’autrice Sandra Burchi a conversare con l’assessore regionale al welfare Federica Roccisano, i docenti Unical Rosanna Nisticò e Antonino Campennì sul tema del lavoro partendo dal volume “Ripartire da casa. Lavori e reti dallo spazio domestico” ricerca condotta dalla sociologa pisana per la casa editrice Franco Angeli.

Burchi prende in esame le storie di donne che hanno in comune un’alta scolarizzazione e un percorso professionale imprenditivo e che usano uno spazio di lavoro ricavato nella propria abitazione.

Proponendo una riflessione sui nuovi equilibri generati dalle mutate condizioni in cui la casa è anche luogo di lavoro per molte donne in ruoli di consulenti, freelance, collaboratrice, l’abitazione si presenta come uno spazio da cui ripartire e da ripensare, uno spazio terzo da abitare forzando le chiusure di un mercato in crisi permanente.

Da sempre attenta alle questioni di genere, Sandra Burchi analizza le scelte spesso creative che le donne si trovano ad affrontare nella conciliazione dei tempi di vita e di lavoro che spesso assume i connotati della precarietà, dell’incertezza, da promuovere e inventare costantemente.

“Se con il primo appuntamento che ha visto la presenza di Irene Strazzeri -ha affermato l’assessora Pasqua- abbiamo affrontato il tema delle relazione tra generi, con il prossimo incontro parleremo invece di lavoro. Ciò implica la ridefinizione non solo di economia, ma anche di crisi, spazi e tempi delle donne in un continuo equilibrio fra bisogni, aspirazioni e necessità. Assistiamo oggi ad una precarizzazione sistemica del lavoro, ma, allo stesso tempo, a nuove forme di resistenza, di coworking, di produzione e riproduzione indipendente che il mercato spesso non valorizza.”.

L’incontro sarà moderato dalla giornalista Giulia Veltri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *