Area ex Legnochimica, Greco: “valutiamo la fattibilità della proposta di Crocevia” | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Area ex Legnochimica, Greco: “valutiamo la fattibilità della proposta di Crocevia”

legnochimicaRENDE (COSENZA) – “L’area Ex Legnochimica deve essere assolutamente bonificata. E occorre trovare subito una soluzione al problema dell’autocombustione durante il periodo estivo. Lo chiedono da tempo i cittadini, le associazioni e lo vogliono tutti i consiglieri dell’amministrazione guidata dal sindaco di Rende, Marcello Manna”.

E’ quanto afferma il capogruppo del Laboratorio civico in consiglio comunale, Marco Greco.

“La prova della nostra completa disponibilità a dialogare e trovare soluzioni comuni con Crocevia sta proprio nell’incontro in Commissione di pochi giorni fa dove, oltre all’esposizione dello stato delle cose da parte del sindaco, è emersa la volontà di valutare con attenzione quanto proposto dalla stessa associazione proprio in ordine al fenomeno di autocombustione nel sito dell’ex Legnochimica durante ogni estate”.

Advertisement

“Purtroppo una versione dei fatti – continua Greco – completamente falsa è stata fornita agli organi di stampa. Latino, uno dei portavoce di Crocevia, ha espresso in Commissione (che ha solo un potere consultivo) il punto di vista dell’associazione rispetto alla risoluzione del fenomeno dell’autocombustione. E nessuno si è opposto oppure ha ignorato quella proposta attualmente già al vaglio del nostro esecutivo.

Rimango sbalordito, però, quando l’estensore della nota stampa a firma di Crocevia racconta tutta un’altra storia. Forse per dare una sponda al grillino Domenico Miceli, che sulle proposte e sulla fattibilità è tanto vago quanto estremamente qualunquista. Il pentastellato specula politicamente sulla salute delle persone. E continua a parlare di acquisto dei terreni da parte del Comune, ignorando anche la grave situazione finanziaria dell’Ente. Ma anche sulla proposta di Miceli non ci sarà alcuna chiusura pregiudiziale. Mi dispiace che lui continui a speculare politicamente sulla pelle delle persone”.

“Se c’è stata un’amministrazione comunale – aggiunge Greco – in grado di valutare e ricercare soluzioni al problema della bonifica dell’area ex Legnochimica, questa è quella guidata dal primo cittadino di Rende, Marcello Manna. Ne sono prova decine di atti amministrativi, l’istituzione di una commissione ad hoc, e persino una denuncia penale che porta in calce la firma del sindaco attuale. Siamo a conoscenza della grave natura del problema e abbiamo rispetto di tutte le persone colpite da vicino da una situazione così critica. Noi non ci siamo girati dall’altra parte, ma stiamo ricercando soluzioni e metodi per garantire il sacro diritto alla salute dei cittadini e alla tutela dell’ambiente. Siamo perfettamente consapevoli che senza una sinergia con la Regione Calabria e il ministero dell’Ambiente non si va da nessuna parte.

Noi pensiamo che Crocevia costituisca un alleato essenziale per la ricerca di soluzioni al problema della bonifica dell’area ex Legnochimica. Sono pronto a confermare quanto già detto dal sindaco sulla necessità di trovare e percorrere un cammino comune con l’associazione che da anni combatte per la salute dei cittadini e per il rispetto dell’ambiente”.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità