Bonifica ex Legnochimica, Miceli (M5S): Greco si confonde e confonde le acque | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Bonifica ex Legnochimica, Miceli (M5S): Greco si confonde e confonde le acque

movimento-5-stelleRENDE (COSENZA) – Azzerare il valore urbanistico dei terreni inquinati
dell’area ex Legnochimica per impedirne l’uso fino all’avvenuta bonifica.

Questa la nostra proposta al sindaco, all’assessore all’Ambiente e ai
membri della commissione speciale.

Detto altrimenti il concetto si potrebbe declinare anche così: acquisire i
terreni ad oneri reali.

Ci chiediamo come sia possibile che il capogruppo del Laboratorio Civico,
Marco Greco, si sia confuso e si sia riferito alla nostra proposta come ad
una istanza di acquisto da parte del Comune dei terreni inquinati. Forse si
sarà distratto nel corso dell’ultima riunione di commissione, dell’ultimo
Consiglio dedicato al tema, oppure avrà letto male o di sfuggita i giornali.

Advertisement

Fatto sta che Greco (volutamente o no) si confonde e confonde le acque e
tutto questo al fine di non affrontare in modo chiaro ed esaustivo il
problema legato all’inquinamento che uccide l’area industriale di Rende.

Il consigliere di maggioranza chiarisca invece alla città in cosa consiste
la compravendita di terreni tra i privati, quali accordi ci sono e tutte le
informazioni utili a poter formulare una determinazione nel merito.

Ribadiamo anche che la denuncia del sindaco (avvenuta a luglio 2015) è
stata indotta dalla nostra messa in mora (protocollata esattamente un mese
prima: giugno 2015), firmata anche dall’associazione Crocevia. Il suo atto,
al contrario del nostro, non si può assolutamente considerare un atto
politico.

Non possiamo che confermare, infine, che ha assolutamente ragione quando ci
accusa di “trescare” con i cittadini, in questo caso quelli residenti nelle
immediate vicinanze dell’area fortemente inquinata e costretti a subire da troppi anni i miasmi malefici. Siamo entrati in comune, cittadini tra i
cittadini, per portare avanti solo ed unicamente i loro interessi. A quelli
dei poteri forti, invece, ci pensano già, e da tempo immemore, i partiti
politici.

Gruppo Consiliare movimento 5 Stelle Rende

Commenta