Radici comuni, promozione del Made in Italy, il sindaco di Rende incontra il direttore dei servizi di sicurezza del Canada, Luciano Bentenuto | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Radici comuni, promozione del Made in Italy, il sindaco di Rende incontra il direttore dei servizi di sicurezza del Canada, Luciano Bentenuto

rende_radici_comuni_manna_bentenutoRENDE (COSENZA) – Radici comuni e promozione del Made in Italy, partendo dai processi culturali fra la Calabria e il Canada e passando per le tradizioni e le identità sociali e produttive.

E’ questo il leitmotiv dell’incontro di stamane, nella sala di rappresentanza del Comune di Rende, fra il primo cittadino, Marcello Manna e il direttore dei servizi di sicurezza del Canada, Luciano Bentenuto.

Bentenuto era accompagnato da Pino Didiano, presidente e fondatore dell’associazione “la Piazza punto d’incontro- italian social club”. Una comunità che organizza il prestigioso Premio Telesio La Piazza.

“Sono stato in Canada – ha affermato il sindaco di Rende, Marcello Manna – più di un mese fa e ho discusso a lungo con il primo cittadino di Vaughan. Entrambi abbiamo una visione comune sull’esigenza di rapporti bi laterali sempre più stretti fra la nostre due città. Rapporti virtuosi da promuovere e coltivare. L’incontro di oggi con Luciano Bentenuto, direttore dei servizi segreti del Canada, viaggia in questa direzione. Ho avuto modo di confrontarmi con una persona di spessore che ricopre un ruolo prestigioso e delicato nello scacchiere dell’intera America del Nord. E al contempo ho letto nelle sue parole l’orgoglio di un Italiano, un uomo del Sud che non ha dimenticato il Paese Natale”.

Advertisement

“Per me, come per la maggior parte degli italiani in Canada, è importante – ha sottolineato il direttore dei servizi di sicurezza del Canada, Luciano Bentenuto – esportare la parte migliore del Belpaese e non recidere mai i legami e le radici. Le potenzialità del Sud sono la marcia in più per voi e per noi che siamo lì in Canada. Sono tante le associazioni che costruiscono ponti culturali fra la madrepatria Italia e il Canada. E mi auguro che possano crescere di numero sempre di più”.

Advertisement

Commenta