Comune di Rende, avvisi relativi all'erogazione dei servizi di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle donne | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Comune di Rende, avvisi relativi all’erogazione dei servizi di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle donne

Comune Rende CSRENDE (COSENZA) – Pubblicati lo scorso lunedì nell’albo pretorio del comune di Rende gli avvisi relativi all’erogazione dei servizi di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro delle donne.

Promossa di concerto dagli assessorati alle pari opportunità e alle politiche sociali, la misura rientra nell’ambito del programma regionale, nato a seguito dell’intesa tra il Dipartimento nazionale per le “Pari opportunità” della Presidenza del Consiglio dei Ministri e le Regioni, che, con un finanziamento pari a 591.840,00 euro, intende andare incontro alle esigenze delle donne offrendo loro un servizio che possa contribuire al benessere delle famiglie.

“Rende è comune capofila del distretto socio assistenziale n. 2 -ha affermato Ida Bozzo- area che comprende i comuni di Rose, San Pietro in Guarano, San Vincenzo La Costa, San Fili, Castrolibero, Marano Principato, Castiglione e Marano Marchesato. Dopo i PAC, misura che ha interessato il settore dell’infanzia e della terza età, abbiamo inteso occuparci anche delle donne che lavorano e che hanno esigenze che spesso diventano vere e proprie limitazioni anche per l’ambito familiare e di vita.”.

“Verranno offerti una serie di servizi -ha proseguito Marina Pasqua- che auspichiamo riescano ad appianare le difficoltà che quotidianamente le donne incontrano nel tentativo di conciliare tempi di vita, socialità e di lavoro. Vogliamo cambiare il sistema esistente delle relazioni di lavoro, favorendo il diritto a gestire le proprie esistenze sia sul luogo di lavoro che fuori e restituendo così pari dignità e diritti. Oggi assistiamo sempre di più alla necessità di adottare politiche più attente a tali esigenze, rivolte ad armonizzare i tempi dedicati al lavoro con quelli rivolti alla famiglia e alle pari opportunità.”.

I “voucher” saranno destinati a donne italiane e straniere residenti in Calabria, aventi i requisiti richiesti e le domande andranno presentate presso gli uffici dei servizi sociali entro il 20 settembre. Gli avvisi ed i relativi modelli di domanda sono scaricabili dal sito del comune nella sezione “albo pretorio online”.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità