Referendum domani all'Unical l'incontro "Democrazia: dal consenso alla partecipazione" con Roberto Speranza | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Referendum domani all’Unical l’incontro “Democrazia: dal consenso alla partecipazione” con Roberto Speranza

imageARCAVACATA DI RENDE (COSENZA) – Domani alle ore 11:00 presso il DAM-Dipartimento Autogestito Multimediale (situato presso il Polifunzionale dell’Università della Calabria) in vista del prossimo referendum costituzionale si terrà un’iniziativa con l’On. Roberto Speranza dal titolo “Democrazia: dal consenso alla partecipazione”.

L’appuntamento, organizzato dall’associazione Sviluppo Universitario in collaborazione con il Comitato UNICAL per il NO, è di quelli importanti, in quanto si illustrerà nel dettaglio la riforma costituzionale (che andrà a modificare circa un terzo dell’intero testo costituzionale) con i suoi pro e contro sotto ogni punto di vista, quindi, non solo in ambito politico, ma soprattutto sotto il profilo tecnico-giuridico. Il referendum del 4 dicembre è ormai vicinissimo e questo potrebbe essere uno degli ultimi incontri all’UNICAL prima del voto.
L’incontro darà voce ad esponenti della Rappresentanza Universitaria; infatti, a fare gli onori di casa saranno Giulio Curcio Terremoto, Rappresentante al CUS e presidente dell’associazione Sviluppo Universitario e Diego Mazzitelli (rappresentante in CDA), doverosi i saluti del Magnifico Rettore che precederà gli interventi di Mirko Riccelli (Comitato UNICAL per il NO) e del prof. Walter Nocito, docente di Diritto Pubblico dell’ateneo, a moderare l’incontro il giornalista del Corriere della sera, Tommaso Labate, per poi passare alle conclusioni dell’On. Roberto Speranza.
«Sarà l’occasione – si legge in una nota – per fare le giuste riflessioni sulle criticità della riforma costituzionale, ricordando che è fondamentale andare a votare informati, qualunque sia la scelta finale, nonostante il referendum sia senza quorum e che quindi il risultato sarà valido indipendentemente dalla percentuale di affluenza alle urne..».”

 

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità