Riforma welfare in Calabria. Seminario del CSV a Rende | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Riforma welfare in Calabria. Seminario del CSV a Rende

COSENZA – Si svolgerà venerdì 27 gennaio, alle 15.30, all’Hotel San Francesco di Rende, il seminario informativo “Welfare in Calabria.

Verso la costituzione del Forum Terzo Settore Cosenza e hinterland” promosso dal CSV – Centro Servizi per il Volontariato di Cosenza.

L’incontro servirà a fare il punto sul passaggio di competenze dalla Regione Calabria ai Comuni con l’applicazione della legge nazionale 328/2000 sulla realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali.

La riforma del welfare calabrese punta, infatti, a valorizzare il ruolo del Terzo settore che potrà partecipare, in modo più incisivo, alla formulazione dei piani di zona.

I Comuni dovranno, dunque, pianificare e programmare, insieme alle realtà sociali dei singoli territori, gli interventi a favore delle fasce deboli della popolazione (minori, anziani, persone con disabilità, ecc.).

“Si apre una nuova fase per il terzo settore in Calabria – ha affermato Gianni Romeo, presidente di Volontà Solidale CSV Cosenza – chiamato ad essere protagonista nella programmazione degli interventi sociali. Con questo incontro si vogliono approfondire gli aspetti tecnici della riforma, ma anche gettare le basi affinché il mondo del non profit calabrese possa organizzarsi al meglio per dialogare con gli enti preposti.

L’obiettivo ultimo resta quello di rispondere in modo più adeguato ed efficace ai bisogni dei cittadini, mettendo in rete le risorse esistenti ed integrando i diversi servizi”.

Al seminario parteciperanno Antonio Tiberi, componente del Forum Terzo Settore Calabria, Gianni Pensabene, portavoce del Forum Terzo Settore Calabria, Pietro Prestinicola, capo struttura dell’Assessorato alle Politiche sociali della Regione Calabria e Gianni Romeo.

Il seminario è aperto alle associazioni e a tutte le realtà del Terzo Settore cosentino.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità