Rende, approvato il nuovo piano dei rifiuti urbani. Al via il porta a porta con 22 postazioni ecologiche zonali | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Rende, approvato il nuovo piano dei rifiuti urbani. Al via il porta a porta con 22 postazioni ecologiche zonali

RENDE (COSENZA) – Il nuovo piano dei rifiuti si pone l’obiettivo di ottenere la raccolta differenziata per il 65% degli RSU e, in tale ottica, prevede l’eliminazione delle postazioni dei cassonetti ed il passaggio, per l’intero territorio comunale, al sistema di raccolta porta a porta.

Tale trasformazione, oltre ad essere in linea con le previsioni regionali, si rende inevitabile per il conferimento crescente di rifiuti, provenienti dai comuni limitrofi, alle postazioni di cassonetti esistenti.

Il dimensionamento economico del piano è stato curato in modo da contenere i costi ai livelli attuali, malgrado la maggiore incidenza della mano d’opera che vede sufficiente, nel sistema dei cassonetti stradali, un equipaggio per 2000 famiglie mentre, nel porta a porta, lo stesso equipaggio non riesce a servire più di 600 famiglie.

Nel dettaglio ci si muove lungo due direttrici principali: controllo e flessibilità. Ai cittadini saranno forniti sia il mastello per l’umido e sia i sacchi per le altre categorie dei rifiuti (carta, multimateriale e vetro) da esporre, nei giorni ed entro gli orari stabiliti. Tutti gli elementi (mastello e sacchi) saranno muniti di codice a barre che consente l’individuazione del soggetto affidatario, in modo da impedire comportamenti non corretti, sia nel conferimento dei rifiuti e sia nel rispetto degli orari e dei giorni stabiliti. E’ prevista la distribuzione di oltre 5’000’000 di sacchi con codice a barre.L’Amministrazione ha anche fortemente favorito la nascita di una sezione di Guardia Ambientali d’Italia che affiancheranno, a partire dal prossimo 14 febbraio, i Vigili Urbani nel controllo del territorio. Ad integrazione ottimale del sistema porta a porta è prevista la realizzazione di 22 Postazioni Ecologiche Zonali (PEZ), in base alle aree in cui è stato suddiviso il territorio comunale, per consentire ai cittadini il corretto smaltimento dei rifiuti qualora gli orari o i turni merceologici risultino di difficile osservanza.La postazione sarà video sorvegliata, recintata e ad accesso controllato mediante inserimento della tessera sanitaria.All’interno saranno disponibili i contenitori per l’umido, il multimateriale (plastica e metalli), il vetro, la carta, gli oli esausti, le batterie, i farmaci scaduti e gli abiti. Non sono previsti limiti orari nell’accesso.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità