Ale&Franz conquistano Rende. Toscano: "La mia esperienza da assessore si conclude con un grande evento e senza lasciare debiti" | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Ale&Franz conquistano Rende. Toscano: “La mia esperienza da assessore si conclude con un grande evento e senza lasciare debiti”

RENDE (COSENZA) – Ale & Franz non deludono le aspettative. Lo spettacolo “Tanti Lati – Latitanti” conquista il numeroso pubblico del Garden di Rende. Due grandi artisti che fanno ridere, e tanto, con le loro gag, la loro comicità a volte surreale. Uno spettacolo comico dove però non mancano momenti di riflessione sul genere umano, sulle sue debolezze, sul modo di affrontare la vita.

Una vita bella e luminosa come la luna, a volte difficile da afferrare con le mani, come quella luna che caratterizza la suggestiva scenografia, dove al centro spicca anche un grande albero, riprendendo la celebre opera “Aspettando Godot” di Beckett. Alessandro Besentini e Francesco Villa, Ale e Franz appunto, raccontano diverse storie: uomini che si incontrano dopo 20 anni mentre vanno a votare, i due vecchietti “sempre verdi” con i loro strani discorsi, l’uomo che entra in chiesa per rubare le offerte per poi dialogare con la statua di un Santo e chiedergli la grazia.

Racconti surreali di una quotidianità non troppo lontana dalla nostra che mette a nudo l’essere umano e i tanti lati della vita, in cui ognuno può riconoscersi. Lati che a volte nascondiamo, per motivi personali, per timidezza o per convenzioni sociali. Per quasi due ore Ale & Franz, riescono a catalizzare l’attenzione del pubblico.

Il palco illuminato da splendidi giochi di luce e proiezioni danno ulteriore forza e vigore alle storie raccontate del duo comico milanese. Ale & Franz con le loro battute esilaranti esorcizzano anche il timore del diverso, ribadendo che proprio in quella diversità sta l’unicità di ciascuno. Ci sono poi i dialoghi alla luna a legare il tutto. E alla fine sullo schermo appare Alda Merini, icona della poesia dei “matti”. Sono le parole della poetessa a svelare il senso di questo spettacolo. Ale &Franz salutano il pubblico di Rende e raccontano il loro incontro con due dottoresse dell’ex ospedale psichiatrico “Pini&”. In un cestino di rifiuti trovarono bigliettini con i pensieri smozzicati dei pazienti. Pensieri belli, lucidi nella loro follia . E sono i pensieri dei “dialoghi alla luna” a tenere unito lo spettacolo. In questo modo Ale &Franz riescono a contenere l’umanità tutta, in tutti i suoi lati. Un grande successo, dunque, anche per la terza serata di “Comicità in teatro”, evento promosso dall’amministrazione comunale di Rende.

“Sono fiero – ha commentato Vittorio Toscano che fino al 14 febbraio scorso ha guidato l’assessorato alla cultura, spettacoli ed eventi – della squadra che abbiamo costruito. Finisce la mia esperienza da assessore con un grande evento di successo e senza lasciare debiti. Non è stato semplice far comprendere la validità del progetto, ma nella mia visione di città, le buone idee devono essere premiate. Con i saluti di Ale & Franz rivolti agli oltre 900 presenti in teatro, voglio ringraziare le tante persone, gli imprenditori e i giovani volontari che ci hanno sostenuto durante le oltre 300 iniziative realizzate in 32 mesi di attività, tra eventi e mostre. Inoltre, grazie alla sinergia messa in campo con la Famiglia Bilotti, è stato possibile acquisire su donazione più di 2.000 opere tra reperti di ceramica, quadri, sculture e statue, tutte di altissimo valore storico ed economico e che andranno ad arricchire il patrimonio culturale della città”. Con Ale e Franz “Comicità in teatro” ha realizzato ancora un sold out . E anche il prossimo appuntamento, quello del 15 marzo con Dario Vergassola, non deluderà le aspettative.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità