Simula di essere vittima rapina per non dire alla moglie di aver perso al gioco la fede nuziale | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

Simula di essere vittima rapina per non dire alla moglie di aver perso al gioco la fede nuziale

RENDE (COSENZA) – I militari della Stazione Carabinieri di Rende hanno deferito in stato di libertà, un 34enne di Napoli residente a Rende (CS), per il reato di “Simulazione di Reato”.

I militari operanti hanno accertato che l’uomo, nella serata dell’11 marzo, si recava presso la Stazione Carabinieri di Rende e denunciava di essere stato vittima di una rapina da parte di due individui a bordo di motociclo, travisati da caschi, di cui uno armato di pistola, i quali gli asportavano la somma di 400€, un orologio e la fede nuziale.

Le successive verifiche hanno consentito di appurare che l’uomo, aveva inscenato la rapina per nascondere alla moglie di aver perso tutto il denaro poiché poco prima giocato, su incontri di calcio e slot machine, in una sala scommesse di Cosenza.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità