Partito ufficialmente lo scorso week-end in Calabria il progetto LIFE europeo Life #ChooNa (Choose Nature)

RENDE (COSENZA) – E’ partito ufficialmente lo scorso week-end in Calabria il progetto LIFE europeo Life #ChooNa (Choose Nature) indetto dalla Lipu e sostenuto dal contributo della Fondazione Cariplo e dal fondo europeo per l’agricoltura e lo sviluppo sostenibile nelle aree rurali.

Il progetto vede protagonisti 310 giovani italiani impegnati in diverse regioni italiane. Nella varie regione i gruppi di volontari si occuperanno della tutela, sensibilizzazione e divulgazione riguardo a specie particolarmente a rischio o in declino, in altre collaboreranno con i centri recupero della fauna selvatica. Faranno rete e si scambieranno esperienze naturalistiche, saranno portatori di valori come il rispetto per l’ambiente, la solidarietà, l’uguaglianza, la cooperazione, la non discriminazione, la tolleranza: tutti principi del Corpo Europeo di Solidarietà (European Solidarity Corps) attraverso il quale i giovani sono stati reclutati per questo importante progetto.
Dodici i giovani calabresi tra i 18 e 30 anni che si occuperanno della Cicogna bianca, una specie simbolo, assente dall’Italia da oltre 500 anni e che grazie all’installazione di nidi artificiali ad opera della sezione Lipu di Rende, sta tornando a nidificare in Calabria con un progetto partito nel lontano 2003.

Il gruppo sarà coordinato da due giovani soci della Lipu di Rende da anni impegnati nelle attività di sezione: Dario Bernardini e Giuseppe Intrieri i quali, in seguito a un corso di formazione tenutosi a Milano, dove erano presenti tutti gli altri giovani coordinatori delle varie regioni d’Italia, si impegneranno a coordinare questo progetto.

Ad affiancarli ci sarà il prezioso contributo e sostegno del delegato provinciale Lipu della sezione di Rende, Roberto Santopaolo e del coordinatore regionale Giorgio Berardi. Non mancherà ovviamente il sostegno del Gruppo Cicogna bianca, da anni impegnato sul campo per favorire il ritorno e la nidificazione di questo elegante volatile in Calabria.
Questo week-end è partito il tutto con una lezione in aula presso la sede Lipu di Rende ad Arcavacata e a seguire, un’uscita di monitoraggio ai siti di nidificazione in Valle del Crati.
I ragazzi sono pronti ad affrontare questo percorso che li vedrà impegnati fino a Luglio 2019. Tanto è l’entusiasmo e la voglia di fare, oltre che la voglia di mettersi in gioco in un’occasione dove una Europa, che può sembrare così lontana, si rivela poi così vicina ai giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *