L'Eté Saportito esce con le ossa rotte dalla trasferta Catanese | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

L’Eté Saportito esce con le ossa rotte dalla trasferta Catanese

I nostri ragazzi escono con le ossa rotte dalla trasferta Catanese, partita che alla vigilia sembrava alla portata dei lupi. Cosenza in formazione ampiamente rimaneggiata, oltre al lungodegente capitan Di Fino (il quale tornerà a completa disposizione già da martedì), mancavano Andropoli, Guerrazzi e Fedele a causa della febbre che sta falcidiando la città in questo periodo.
Narducci manda in campo, all’esordio dall’inizio, il giovane Gengaro che sfodera un’ottima prestazione al palleggio, in difesa e in battuta, Mille opposto,il quale pur febbricitante ha giocato una gara super, buona partita anche per i centrali Longo e Iorno, Persico, Borghetti e Marchetti libero. Unica nota negativa la prestazione dell’italo-brasiliano Borghetti, il quale, se avesse giocato ai suoi livelli, non ci sarebbe stata storia.

Passando alla cronaca del match il primo set ha visto sempre in vantaggio il Volley Valley che ha amministrato il vantaggio fino al 25-20; secondo set sempre punto a punto fino al 23-23 successivamente i catanesi hanno piazzato il break vincente e chiuso il set sul 25-23. Terzo set che vede in panchina Borghetti e in campo dall’inizio il positivo Fasano, i lupi sono in palla e sono sempre avanti fino al 24-23, continua il punto a punto sino al 25-25 quando la Volley Valley riesce a piazzare la zampata vincente.

Già da martedì i tecnici metteranno sotto torchio chi non ha risposto alle aspettative, in maniera tale da poter fornire una prestazione migliore nel derby contro la Conad Lamezia.

Commenta

ti potrebbe interessare anche...

pubblicità