L’Unical presenta il nuovo portale: servizi più chiari e accessibili, grande spazio alle news | Cosenza Page CosenzaPage

Cosenza Page Quotidiano Online | cronaca, news, notizie, sport, politica, chiesa, attualita', Cosenza, Rende, cosentino, Calabria

L’Unical presenta il nuovo portale: servizi più chiari e accessibili, grande spazio alle news

L’Unical rinnova il look del portale d’ateneo, con una veste grafica più moderna, semplice da navigare, ricca di contenuti informativi, da esplorare agevolmente anche da cellulare: www.unical.it

Si tratta di una prima fase non definitiva, data l’enorme mole di contenuti da far migrare al nuovo sito, che fino a transizione completa manterrà ancora su un doppio binario la possibilità di consultazione del vecchio portale. Restano ancora in corso di aggiornamento le pagine dipartimentali, che migreranno gradualmente sul nuovo sito.

Il varo del nuovo portale di ateneo è un altro obiettivo raggiunto tra i punti del programma del rettore Nicola Leone, nel quadro più ampio dei servizi alla comunità accademica e alle famiglie degli studenti. Il sito è stato ristrutturato per offrire una diffusione più agevole delle informazioni, con una maggiore funzionalità, con un’attenzione particolare alla veste grafica, per rendere immediatamente accessibili tutti i servizi. Ma il target va oltre i confini dell’Unical, offrendo la possibilità di condividere le attività dell’ateneo anche con il territorio, nell’ottica di far conoscere a tutti le grandi opportunità di formazione, ricerca e innovazione che offre il campus, nonché il trasferimento tecnologico, il public engagement e i benefici che ricadono sulla società.

«Sono molto soddisfatto di questa nuova versione del portale – ha dichiarato il rettore Nicola Leone – che rappresenta la prima forma di comunicazione diretta con i nostri studenti e le loro famiglie. L’esigenza di realizzare una nuova interfaccia nasce dalla volontà di offrire maggiore semplicità nel trovare le aree di interesse e migliorare la trasparenza nelle attività dell’ateneo. Ci tengo a ringraziare l’area dell’ICT per l’impegno profuso in questi mesi, gli uffici responsabili dei servizi per l’intenso lavoro di riorganizzazione dei contenuti e tutti coloro che hanno contribuito e ancora contribuiranno al progetto. Certo ci saranno ancora settimane di assestamento e un periodo di rodaggio in cui calibrare meglio le diverse sezioni, siamo consapevoli che ci sono tanti aspetti che possiamo migliorare; ma oggi offriamo uno strumento molto più attuale e meglio organizzato, che via via si perfezionerà sempre più col contributo della comunità accademica».

IL RESTYLING – Il nuovo portale è caratterizzato da un profondo restyling del progetto grafico, dalla revisione della mappa di navigazione e dei contenuti, con una maggiore attenzione verso gli utenti e dunque con una più accentuata focalizzazione sui servizi e, infine, dalla valorizzazione dei dati, in particolare riguardo offerta formativa, ricerca e innovazione, organizzazione. Il nuovo portale è inoltre direttamente collegato ai sistemi informativi Unical e alle informazioni presenti nei database, garantendo che i dati siano sempre aggiornati alla situazione reale.

Sulla home page sono infatti immediatamente visibili le sezioni Campus, Didattica, Ricerca, Internazionale, Innovazion e e società, Organizzazione e, in evidenza, si trovano i link per accedere a “Orienta Unical”, per gli studenti che vogliono iscriversi e “Front office on line”, per ricevere telematicamente ogni tipo di informazione direttamente dai referenti di area, anche restando a casa propria.

Advertisement

Ampio spazio alle Notizie, aggiornate giorno per giorno, e al Magazine, una vera e propria rivista on line di approfondimento, ricca di contenuti esclusivi, in formato testo e video, dedicata al mondo Unical e alla divulgazione scientifica.

Spazio anche all’Agenda con tutti gli eventi in programma in ateneo, una sezione Coronavirus, con le misure di sicurezza aggiornate adottate dall’ateneo, e gli Avvisi, in cui è possibile trovare bandi, disposizioni e comunicazioni dirette principalmente al personale e agli studenti.

OPEN DATA – L’infrastruttura è stata progettata internamente dall’area Servizi informatici e tecnologici che ha congiuntamente avviato un progetto open data di ateneo per condividere dati disponibili su didattica, ricerca e organizzazione. La piattaforma è già pubblicata nel catalogo del software open source della Pubblica amministrazione. Le informazioni già disponibili includono i corsi di studio, il dettaglio dei singoli insegnamenti, attività e risultati della ricerca (ad esempio, laboratori, pubblicazioni, progetti, brevetti, spin-off) e, oltre ad essere navigabili on-line, sono accessibili anche da applicazioni software.

Advertisement

Commenta